Monza, pistola carica e coltello in auto: arrestato 59enne

Indagini sul soggetto con numerosi precedenti per furto aggravato con uso di violenza

Indagini sul soggetto arrestato
Indagini sul soggetto arrestato

Monza, I finanzieri del Gruppo di Monza, durante un controllo nel centro monzese, hanno sottoposto a controllo un’automobile guidata da un 59enne italiano ed insospettiti dall’atteggiamento strano del conducente – risultato dai controlli, già noto, per numerosi precedenti penali, nonché al momento soggetto all’istituto della messa alla prova per furto aggravato con uso di violenza – proceduto all’ispezione del veicolo, rinvenendo a bordo una pistola marca Beretta modello M34 calibro 9 con matricola abrasa rifornita con 5 proiettili, perfettamente funzionante, nonché un coltello a serramanico detenuto sulla persona.

I militari hanno quindi tratto in arresto l’individuo per porto illegale di armi e ricettazione che, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno, è stato condotto alla casa circondariale di Monza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il coltello, la pistola clandestina e le munizioni sono stati sottoposti a sequestro probatorio per ulteriori accertamenti tecnico-investigativi, al fine di accertare se la stessa sia stata utilizzata per la commissione di reati.

 Per le condotte illecite al vaglio della competente A.G., sulla base del principio di presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagine sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna. I controlli hanno interessato diverse zone di Monza e dell’hinterland risultate in maggior misura esposte sotto il versante della sicurezza avvertita da parte dei residenti