Parco della Valle del Lambro: masso si stacca e finisce sulla ciclopedonale

Sovico, il Comune ha subito chiuso il tratto di sentiero tra via Molino Bassi e vicolo Lambro, che resterà off-limits finché non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza

Una persona in bici

La pista ciclabile in zona Fontescodella è interrotta da mesi dopo la rottura di una conduttura dell’acqua: Macerata è all’88esimo in Italia nella classifica delle piste ciclabili (foto Calavita)

Sovico (Monza e Brianza) – Forse un cedimento del terreno e un masso si è staccato dalla sponda finendo sul sentiero ciclopedonale che fa parte del parco. Così il Comune ha subito chiuso quel tratto di percorso, tra via Molino Bassi e vicolo Lambro, che resterà off-limits finché non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza.

E' successo lungo il sentiero del Parco regionale della Valle del Lambro, in corrispondenza del ponticello pedonale di collegamento tra la sponda di Sovico e quella di Triuggio. Il distacco del masso ha causato la chiusura di una porzione del sentiero e ora occorre rimuovere l'ostacolo, che ostruisce il passaggio ciclopedonale. Allo stesso tempo, serve sistemare con urgenza la sponda, che risulta "in precario stato di stabilità”, in base a quanto riportato dall'ordinanza del municipio dopo un sopralluogo dei tecnici.

Per questo è stato deciso lo stop al transito in quella parte del percorso, mentre al privato proprietario del bosco sono state imposte, con un'ordinanza della sindaca Barbara Magni, l'immediata rimozione del masso, la verifica della stabilità geologica della sponda e la sua messa in sicurezza, il tutto entro 10 giorni al massimo, per eliminare ogni pericolo. In caso di mancato intervento scatteranno denunce e ai lavori provvederà il Comune, presentando poi il conto delle spese sostenute al privato.