Parco Adda Nord. Sulle tracce di Leonardo

Otto percorsi per un totale di 42 chilometri dal Villaggio Crespi a Villa Borromeo ad Arcore.

Parco Adda Nord. Sulle tracce di Leonardo

L’itinerario leonardesco è un classico di Pasquetta alla scoperta dei paesaggi fissati dal genio del Rinascimento

Natura e cultura sulle orme di Leonardo, sfidando la pioggia. Un classico di Pasquetta nel Vimercatese alla scoperta dei paesaggi fissati dal genio del Rinascimento nelle sue opere più celebri, “La gioconda“ e “La Vergine delle rocce“, cartoline a due passi da casa dei brianzoli.

L’itinerario firmato Parco Adda Nord ripercorre le orme del pittore e dell’ingegnere lungo la pista ciclopedonale fra Cornate e Robbiate seguendo il corso del Naviglio di Paderno, il canale artificiale parallelo all’Adda ideato proprio dall’autore del Cenacolo, ospite dei conti Melzi d’Eril, a Vaprio, a inizio Cinquecento.

E anche lì, ci sono palazzi e scorci che valgono la visita.

I più allenati potranno spingersi in bici costeggiando il fiume fino al Villaggio operaio di Crespi d’Adda, tesoro Unesco. Ma non è necessario andare a casaccio.

Le bellezze della zona sono tutte online sul portale del Parco Agricolo Nord Est (Pane), più di 4mila ettari di oasi ordinati in un sito che accompagna i visitatori da casa e dallo smartphone. Dall’home page (www.webeasigys.it) è facile scegliere quale spicchio si preferisce e pure organizzare il proprio arrivo con i mezzi pubblici.

Dopo pranzo si può passeggiare tra ville e vivai, da Agrate a Cavenago, 7 chilometri, per 2 ore e mezzo di escursione alla scoperta di antiche dimore.

Oppure, andare per rogge e canali, 11 chilometri, una promenade di 4 ore, da Caponago a Bussero, lungo il Villoresi. O, concentrarsi sulle cascine.

Il menu è ricco ci sono otto possibilità per girare in lungo e in largo su 42 chilometri totali, con un percorso che parte dalla stazione della metropolitana di Gessate e arriva a Verderio, attraversando tre province: Milano, Lecco e Brianza. Un altro punto stupendo da queste parti è Villa Borromeo, ad Arcore. Il parco che circonda la dimora offre percorsi di varia lunghezza adatti a chi vuole sgranchirsi le gambe nel verde. Per chi invece, preferisce tenersi in forma anche durante le feste ci sono gli attrezzi all’aperto, una vera e propria palestra.

Non mancano l’area giochi per i bambini e una zona recintata per Fido.