Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 giu 2022

Palazzo Rovelli, affidati i primi lavori

Può partire la riqualificazione dello storico edicio del Settecento destinato a sostituire il Municipio

4 giu 2022
gabriele bassani
Cronaca
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni
Il futuro dell’edificio costerà 1,5 milioni

di Gabriele Bassani

Pare che sia finalmente la volta buona: sono stati affidati i lavori di messa in sicurezza di Palazzo Rovelli.

È il primo passo verso la riqualificazione dell’edificio storico, di proprietà dell’Amministrazione, di cui da almeno 30 anni si parla di trasformazione in nuova sede del Municipio. Un intervento sempre rimandato per mancanza di fondi, poi bloccato a lungo dal patto di stabilità e che ora può partire grazie allo sblocco di una parte consistente del “tesoretto” accumulato dall’Amministrazione comunale fin dalla prima decade degli anni duemila proprio a questo scopo.

Il primo lotto dell’intervento comprende anche la creazione della nuova piazza antistante lo stesso storico palazzo, interamente finanziata da Regione Lombardia per 270mila euro su un costo complessivo di poco più di 1,5 milioni di euro. La procedura di affidamento è stata portata a termine dalla Centrale unica di committenza della Provincia di Monza e Brianza, che ha assegnato l’appalto a Crea.Mi srl in raggruppamento temporaneo d’impresa con Profas costruzioni srl. L’aggiudicazione è avvenuta con il sistema dell’offerta economicamente vantaggiosa (sommando quindi punteggio tra le migliorie inserite nell’offerta e la riduzione di prezzo dalla base d’asta). L’azienda appaltatrice ha offerto un ribasso del 21,55% rispetto alla base d’asta di 1.540.000 euro (a cui vanno aggiunti 22mila 647euro di oneri per la sicurezza). A questo punto l’azienda avrà i tempi di legge per concordare con l’Amministrazione comunale modalità e scadenze per l’apertura del cantiere che dovrebbe avvenire comunque entro l’estate. Con questo primo intervento, come ribadito in più occasioni anche in Consiglio comunale dal sindaco Andrea Basilico, si andrà a mettere in sicurezza l’edificio risalente alla seconda metà del Settecento, che versa oggi in condizioni fatiscenti. Solo due anni fa l’Amministrazione comunale aveva realizzato un imponente intervento di disboscamento e pulizia della vegetazione che per anni si era impadronita di tutta l’area circostante il palazzo e persino delle facciate.

Solo successivamente, una volta ristrutturato l’involucro dell’edificio, si potrà proseguire con ulteriori interventi per la sua trasformazione in sede municipale, mentre la nuova piazza sarebbe usufruibile fin dal suo completamento, presumibilmente per la prossima estate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?