Ostaggi della voragine. La promessa dei tecnici su Viale Campania: "A fine mese si riapre"

Lavori straordinari, posati i micropali per evitare altri smottamenti. Obiettivo: riuscire a ripristinare il traffico almeno su una corsia. Verde prolungato al semaforo per alleggerire gli incolonnamenti.

Ostaggi della voragine. La promessa dei tecnici su Viale Campania: "A fine mese si riapre"
Ostaggi della voragine. La promessa dei tecnici su Viale Campania: "A fine mese si riapre"

"Stiamo provvedendo a realizzare i lavori necessari con l’obiettivo di riaprire il transito alle vetture, in un’unica direzione, entro la fine del mese di gennaio, se non con qualche giorno di anticipo". È con parole di impegno e di rassicurazione che Massimiliano Ferazzini, direttore tecnico di BrianzAcque, fa un quadro della situazione viabilistica di viale Campania dopo i funesti crolli d’asfalto del 23 e 31 dicembre, dovuti al parziale cedimento del sottostante collettore fognario, nel tratto compreso tra il civico 58 e l’intersezione con via Philips. "In questo momento si sta lavorando per realizzare una struttura di contenimento attraverso la posa di micropali per evitare ulteriori smottamenti e procedere al risanamento del manufatto - prosegue il tecnico - Realizzeremo una parete di 4 metri sostenuta da pali trivellati su lato strada e un’altra analoga su lato marciapiede, per garantire la sicurezza di lavoratori e automobilisti". Infine sull’ultimazione dei lavori: "Confermiamo i tempi per marzo, anche se potrebbe essere anche prima, se tutto fila liscio. Il guasto non riguarda una semplice tubazione, ma un tratto di un collettore di 2 metri per 3, una delle principali tubature cittadine che convogliano i reflui all’impianto di San Rocco - prosegue Ferazzini - Qui passano tra i 300 e i 350 litri al secondo. Parliamo di un tubo realizzato artigianalmente che dev’essere sostituito con un manufatto “ad hoc”. Inoltre, la presenza di diversi sottoservizi rende ancora più delicato e complesso l’intervento".

Intanto per migliorare la viabilità della zona l’Ufficio tecnico del Comune ha fatto raddoppiare la durata del verde all’uscita da via Guerrazzi, e nei prossimi giorni sarà installata un’apposita segnaletica luminosa per alleggerire il carico dei flussi sulle vie interne al quartiere San Giuseppe. I cartelli di deviazione saranno posizionati in corrispondenza dei principali assi viari di penetrazione alla città (tra cui viale Elvezia, viale Brianza, viale Lombardia), per deviare il traffico sulle circonvallazioni esterne al centro.

I tecnici consigliano i seguenti percorsi alternativi per non intasare la zona limitrofa a viale Campania: per i veicoli provenienti da Nord e da Ovest e diretti in direzione Est (Libertà, Cederna, Sant’Albino) ovvero Brugherio-Sesto San Giovanni, il percorso consigliato insiste sui seguenti assi: Virgilio-Cesare Battisti- Boccaccio-Cantore-Libertà-Stucchi; per i veicoli provenienti da Nord e da Ovest e diretti a Milano-viale Zara-Niguarda, proseguire dritto lungo viale Lombardia; per gli attraversamenti est-ovest (e viceversa) per i flussi di traffico provenienti da sud (Milano) e da est (Agrate Brianza) si consiglia di utilizzare la tangenziale nord A52, con ingresso-uscita viale Lombardia, ovvero con uscita-ingresso Sant’Alessandro. Due linee di bus poi subiranno deviazioni: la Z202 in entrambe le direzioni devia e salta le fermate tra via Meda e via Aquileia-via Borgazzi. I bus passano e fermano in via Silva 23, via Lucania 6 e via Guerrazzi 43. La linea Z212, verso via Risorgimento, devia e salta le fermate da via Risorgimento a via Aquileia-via Borgazzi. I bus in questo caso passano e fermano in via Silva 23 e via Lucania 6. Per la partita Monza-Inter di sabato, per i flussi di traffico provenienti da sud (Milano) è consigliato l’utilizzo tangenziale della nord/A52 con uscita Sant’Alessandro, mentre per le altre provenienze rimane valido quanto già indicato.