Quotidiano Nazionale logo
7 feb 2022

No vax a Monza e in Brianza, 382 pentiti in una settimana

L’obbligo di Super green pass ha spinto alla prima dose solo una piccola parte dei 31mila irriducibili brianzoli

marco galvani
Cronaca
Vaccini anti Covid
Vaccini anti Covid

Monza - Da una settimana per gli over 50 il vaccino è obbligatorio, ma per soli 100 euro di multa (peraltro una tantum) i no vax ultra cinquantenni perseverano nella convinzione di non immunizzarsi al Covid. Ad oggi dei 31mila brianzoli (su 406.776 over 50) che al 31 gennaio non avevano ricevuto neanche una dose soltanto 382 hanno iniziato il ciclo vaccinale (nel mese di gennaio le prime dosi nella stessa fascia di età in Brianza sono state 3.391). Non è escluso, però, che nei prossimi giorni si registri una corsa alla prenotazione dell’appuntamento per la vaccinazione. Martedì prossimo, infatti, entrerà in vigore l’obbligo del Super green pass (che si ottiene tramite vaccinazione o con la guarigione) per tutti i lavoratori, pubblici e privati. Chi verrà sorpreso senza il certificato rischia una multa tra i 600 e i 1.500 euro. Chi, invece, non presenterà la documentazione sarà considerato assente ingiustificato con la sospensione dello stipendio (ma mantenendo comunque il lavoro). Ma, chiarisce la norma, "l’obbligo non sussiste in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore, nel rispetto delle circolari del ministero della Salute in materia di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2; in tali casi la vaccinazione può essere omessa o differita. L’avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale, comprovata dalla notifica effettuata dal medico curante, determina il differimento della vaccinazione".

Al momento in Brianza dall’inizio di febbraio sono state certificate 59 esenzioni dal vaccino tra gli ultra cinquantenni (327 nel mese di gennaio). Tutti riceveranno una comunicazione di avvio del procedimento e ognuno avrà la possibilità di dimostrare l’oggettiva esenzione, altrimenti partirà l’avviso di addebito del ministero della Salute tramite il servizio di riscossione dell’Agenzia delle entrate. Si tratta di provvedimenti che, tra gli altri, il Governo ha adottato per contenere i contagi. Perché anche se il numero dei pazienti ricoverati negli ospedali cala, i nuovi positivi registrati ogni giorno è ancora alto considerato che il dato dei contagi del lunedì paga sempre il minor numero di tamponi effettuati la domenica. Ieri in Brianza si sono contati 212 contagi in più in 24 ore (30 nella sola città di Monza), mentre domenica erano 683 e nei giorni precedenti si è arrivati anche a punte di 2.032 (martedì scorso).
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?