Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 feb 2022

Multe per 57mila euro a distributori di carburanti in Brianza

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Monza impegnata nella vigilanza sui prezzi durante la pandemia da Covid

14 feb 2022
stefania totaro
Cronaca
MILANO 1/6/05 RAPPORTO ANNUALE DELLA GUARDIA DI FINANZA 2004 IN LOMBARDIA - FOTO ARCHIVIO OPERAZIONI DELLE FIAMME GIALLE FOTO SCARPY/NEWPRESS
X MINOTTI GALLIANI NERI
Guardia di finanza
MILANO 1/6/05 RAPPORTO ANNUALE DELLA GUARDIA DI FINANZA 2004 IN LOMBARDIA - FOTO ARCHIVIO OPERAZIONI DELLE FIAMME GIALLE FOTO SCARPY/NEWPRESS
X MINOTTI GALLIANI NERI
Guardia di finanza

Monza, 14 Febbraio 2022 - Undici stazioni di servizio hanno ricevuto multe per oltre 57mila euro nei controlli effettuati in distributori di carburante brianzoli dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Monza, impegnata nel contrasto di pratiche commerciali scorrette e della vigilanza sulla disciplina dei prezzi nel periodo della pandemia da Covid 19.

In particolare l’attività investigativa dei finanzieri del Gruppo di Monza e delle Compagnie di Seregno e Seveso si è concentrata sulla posizione di alcuni gestori di stazioni di servizio risultati inadempienti circa il possesso delle autorizzazioni per la distribuzione di carburanti per autotrazione, la corretta pubblicità dei prezzi, la loro esposizione al pubblico, l’avvenuta comunicazione periodica dei prezzi al Ministero dello Sviluppo Economico. Sono 11 le violazioni constatate in capo a distributori stradali di Monza, Caponago, Arcore, Vimercate, Albiate, Desio, Carate Brianza, Nova Milanese, Meda e Limbiate per omessa comunicazione al Mise dei prezzi praticati per ogni tipo di carburante commercializzato, con sanzioni amministrative per complessivi 54.696 euro.

In sei casi sono emerse condotte occasionali, mentre cinque sono risultati gli inadempimenti prolungati nel tempo per aver sistematicamente inosservato la cadenza obbligatoria degli otto giorni solari previsti. Sono invece 3 i gerenti di stazioni di servizio sanzionati in materia di pubblicità, per mancata esposizione, in modo visibile dalla carreggiata stradale, dei prezzi praticati al consumo, con elevazione di sanzioni per circa 3mila euro. In due casi, i successivi e più approfonditi accertamenti, realizzati trasversalmente anche al fine di riscontrare la correttezza degli adempimenti previdenziali e assistenziali da parte del datore di lavoro per l’assunzione diretta di personale, hanno consentito di accertare che due lavoratori, che operavano in due distinti distributori di carburanti, risultavano non regolarmente assunti e per i gestori sono scattate le sanzioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?