Milano la spunta al tie-break

Decisivo il quinto set, in campo schierate tante alternative alle titolari

Milano la spunta al tie-break

Marco Gaspari ha risparmiato le titolari in vista degli impegni di Champions

Ritorno al successo, seppure al tie-break, per l’Allianz Vero Volley Milano che dopo le sconfitte con Conegliano e Novara si è imposta sulla Wash4green Pinerolo. Nonostante un ampio turnover, giustificato dal quarto di finale di Champions League con le polacche del Lodz, la squadra allenata da coach Marco Gaspari è riuscita a portare a casa due punti importanti nella corsa al secondo posto. Con Paola Egonu oltre a Myriam Sylla e Nika Daalderop in panchina, è toccato a Adhu Malual (alla fine top scorer con 26 punti), Helena Cazaute (20 con 2 ace) e Kara Bajema (15 con 3 muri) guidare l’attacco delle ospiti. Nel primo set però la 35enne Indre Sorokaite ha regalato alle piemontesi un meritato 1-0. La squadra del Consorzio, guidata dalla vice-Egonu e dalla francese, ha però subito pareggiato i conti, salvo poi finire nuovamente sotto, andando a sbattere contro i muri di Yasmina Akrari e Tessa Polder. Nonostante il nuovo svantaggio, coach Marco Gaspari non ha chiesto uno sforzo alle sue titolari. Le riserve hanno però risposto presente e dopo essersi guadagnate il tie-break lo hanno dominato. L’Allianz Vero Volley Milano si è così ripresa il secondo posto superando di un punto Novara, vittoriosa sabato 3-1. Domenica in un inconsueto match di mezzogiorno all’Opiquad Arena di Monza (che alle 17.30 ospiterà anche i maschi della Mint Vero Volley Monza, contro la Cisterna Volley, nell’ultima giornata di regular season di Superlega), Alessia Orro e compagne saranno chiamate a confermarsi, tre giorni dopo quella che dovrebbe essere la qualificazione a una prima storica semifinale di Champions League: contro il Lodz basterà conquistare due set per chiudere matematicamente il discorso. WASH4GREEN PINEROLO-ALLIANZ VERO MILANO 2-3 (25-23, 18-25, 25-22, 19-25, 10-15).

Andrea Gussoni