ALESSANDRO SALEMI
Cronaca

Lo store di Babbo Natale. Elfi e famiglie arcobaleno

Corsa agli acquisti nel primo negozio temporaneo delle feste in centro. Fino al 31 dicembre folletti e addobbi personalizzati riletti in chiave moderna .

Lo store di Babbo Natale. Elfi e famiglie arcobaleno

Lo store di Babbo Natale. Elfi e famiglie arcobaleno

Ha aperto solo mercoledì della settimana scorsa e già ha fatto entrare nel clima natalizio tutto il centro città, tra pupazzi di folletti e statuine pensili. È “The Christmas store“, il nuovo negozio di addobbi natalizi di via Italia, a pochi passi dall’Arengario. "Un successo strepitoso, superiore anche alle aspettative – il commento di Mirko Mura, uno dei due titolari – Sabato e domenica scorsa c’era così tanta gente da bloccare il transito su questo tratto di via". Ad attrarre in particolare i visitatori è la tipologia dei prodotti proposti. "I nostri addobbi piacciono molto perché sono personalizzabili – continua il titolare – In ciascuno, che siano in ceramica, o pupazzi, o cappellini, o targhe, si può inserire una scritta o un nome". Ad andare a ruba sono stati gli addobbi a tema familiare, pensati per farsi rappresentazione non solo della famiglia tradizionale, ma da ogni possibilità di famiglia. "Le statuine pensili più vendute sono quelle che rappresentano la famiglia, nelle diverse tipologie della società moderna – ha detto con tono rivelatore il responsabile – Tra le più vendute ci sono quella della mamma sola con due figli, o del papà solo con il cane, o ancora delle coppie uomo-uomo, o donna-donna, le cosiddette famiglie arcobaleno. Molte sono poi quelle con un solo figlio. Il tutto diventa specchio della società moderna".

Un negozio dunque dove chiunque può sentirsi rappresentato, e a chiunque può indirizzare il proprio regalo. "L’aspetto che mi piace di più – ha concluso Mura – è vedere la gioia delle persone quando entrano, e quando comprano. Quando entrano perché il solo immettersi in una realtà quasi fiabesca, che ricorda le baite in legno dei folletti in Lapponia, suscita in maniera naturale il sorriso. Quando comprano perché sono consapevoli di regalare un prodotto che sta a dire a chi lo riceverà: "Sì, è pensato proprio per te". C’è qualcosa di esclusivo in questo". Il negozio, essendo un temporary store (fa parte di una catena che sta riscuotendo successo in tutta Italia), resterà aperto solo fino al 31 dicembre. I due titolari, Mirko Mura e Alessio Brusemini, l’uno manager di una multinazionale, l’altro formatore per aziende, sono entrambi monzesi. Sarà per questo forse che il successo di questa novità accende in loro una gioia speciale, accanto a quella del Natale.