L’esperimento dei “Grandi numeri“: "Incontriamoci oltre uno schermo"

Lorenzo Marangoni al Binario 7 tra stand-up comedy e analisi dei dati personali per uscire dalla solitudine. Mentre in “Beat Socks“ clown e pupazzi portano sul palco pezzi leggendari e perfino Freddie Mercury.

L’esperimento dei “Grandi numeri“: "Incontriamoci oltre uno schermo"

L’esperimento dei “Grandi numeri“: "Incontriamoci oltre uno schermo"

Quando slam poetry, stand-up comedy e analisi dei dati personali si uniscono, il risultato è “Grandi numeri“, lo spettacolo di e con Lorenzo Marangoni (nella foto) che fa riscoprire cosa voglia dire incontrarsi di nuovo dal vivo, venerdì alle 20.30 al teatro Binario 7. Tramite gli algoritmi e i big data, la comprensione dei nostri comportamenti, delle nostre scelte e dei nostri gusti non è mai stata così profonda. In quello che già è stato chiamato “il secolo della solitudine“ ci sentiamo visti e capiti. Prima funzione dell’arte, poi funzione della terapia, oggi la conoscenza è diventata questione di avere abbastanza dati. Ma quando ci saremo conosciuti del tutto, ci sentiremo ancora liberi? Ci innamoreremo ancora? Saremo ancora capaci di scrivere una poesia? “Grandi numeri“ è un esperimento collettivo: una micro-comunità, chiamata pubblico, fatta di piccoli numeri, si ritrova di fronte a un evento dal vivo. Nell’epoca in cui tutta la nostra attenzione passa dagli schermi, è un evento epocale. Se lo spettacolo può essere sempre simile a se stesso, siamo praticamente certi che queste esatte persone, insieme, non si ritroveranno più. Allora, chi siamo? Come ci chiamiamo, da dove veniamo, quanti anni abbiamo? Lo spettacolo unisce la stand-up comedy, la slam poetry e il rapporto con il pubblico tramite sondaggi per riscoprire, al di fuori del flusso di dati e di algoritmi, cosa voglia dire incontrarsi dal vivo tra sconosciuti, vivere un’esperienza collettiva che ci porti a sentirci al tempo stesso tanto parte di un gruppo, quanto unici. Biglietti disponibili online: intero 15 euro, ridotto 12, under 18 a 6 euro. Ma al Binario 7 lo show continua anche domenica alle 16 con “Beat Socks“, performance di magia, clowneria e divertimento con Stefano Locati per una produzione Teatro Cacao adatta a un pubblico di tutte le età.

Magia e clowneria incanteranno il pubblico: in arrivo pupazzi che cantano e che ballano sulle note delle più famose canzoni internazionali, per uno spettacolo che si costruisce sotto gli occhi (increduli) dello spettatore. Il tutto si svolgerà sopra una cassa, pronta a diventare spazio scenico, stereo, baule magico, teatro dei burattini, fino al gran finale: una trasformazione con un Freddie Mercury al concerto di Wimbledon. La colonna sonora è rivisitata in chiave comica tra beat box e un improbabile basso. Biglietti online: intero 8 euro, under 14 4 euro.