Le immagini della Fantasia. Fiabe e colori in 210 tavole

Tornano alla Reggia fino al 1° aprile le opere della scuola dell’illustratore Stepan Zavrel

Le immagini della Fantasia. Fiabe e colori in 210 tavole

Le immagini della Fantasia. Fiabe e colori in 210 tavole

Inaugurata ieri, all’Orangerie della Villa Reale la 41esima edizione della Mostra di illustrazione per l’infanzia “Le immagini della fantasia“.

Monza promuove la fiaba della fiabe. Lo ha fatto notare Uberto Di Remigio, presidente della Fondazione Zavrel di Sarmede, il paesino del trevigiano dove si era trasferito, da Praga, l’illustratore Stepan Zavrel e lì ha creato la mostra e la sua scuola di illustrazione. Da 27 anni viene portata a Monza che ha contribuito a fare da cassa di risonanza e a creare un vero ecosistema culturale: la voce si sparge e così viene richiesta in 550 sedi in Italia e nel mondo, mentre la scuola di illustrazione di Sarmede ha formato negli anni 15mila allievi. L’esposizione, a cura di Brianza Biblioteche, sarà visitabile fino al 1° aprile, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 10 alle 16; sabato, domenica e festivi dalle 10.30 alle 18.30, (ingresso libero), oltre a visite guidate per le scuole. Il tema scelto è “Orizzonti e confini“: 210 le tavole esposte dove le linee che separano luoghi, punti di contatto tra spazi e realtà diversi, possono rappresentare zone di dialogo, di confronto e di integrazione, o magari anche di fuga. Cinque le sezioni della mostra: una dedicata al contrasto tra orizzonti e confini; oltre le immagini; il metapensiero fantastico; il mondo di Stepan Zavrel e una dedicata all’ospite d’onore di quest’anno Svetlin Vassilev. Ad oggi sono già 150 le prenotazioni per le scuole in agenda. Per prenotare è possibile utilizzare l’app C’è Posto della Biblioteca dei Ragazzi o chiamare direttamente il numero 039.324197. Le visite sono gestite dai bibliotecari, ma sabato 16 marzo, a fare da guida sarà il curatore della mostra Gabriel Pacheco. Tante le attività collaterali: 25 appuntamenti, tra conferenze, letture e laboratori. "Questa Mostra – osserva l’assessora alle Biblioteche Viviana Guidetti – permette di portare ogni anno in città opere di grandi artisti e illustratori, animando non solo gli spazi della Villa Reale ma anche offrendo occasioni nuove di promozione della lettura in biblioteca, raggiungendo così bambini, ragazzi e le loro famiglie".