GABRIELE BASSANI
Cronaca

Cesano Maderno, medico in pensione: pazienti costretti ad andare a Limbiate

La denuncia del sindaco Bocca dopo il pensionamento dell’ultimo dottore: “Che senso ha avere una Casa della Comunità in città se poi all’occorrenza non vi viene ospitato un servizio primario per i cittadini come un Ambulatorio Medico Temporaneo?”

Un ambulatorio medico

Un ambulatorio medico

Cesano Maderno, 11 ottobre 2023 – Il medico di base della frazione va in pensione e i suoi pazienti vengono dirottati alla Casa di comunità, ma non quella di Cesano Maderno, bensì quella di Limbiate.

Una decisione che lascia sgomento il sindaco di Cesano, Gianpiero Bocca, che chiede ad Ats una sollecita retromarcia, definendo la scelta effettuata “inaccettabile”. Il sindaco riferisce di essere stato informato da Ats solo lo scorso 29 settembre della cessazione di attività del medico Claudio Vago a partire dal 1° ottobre.

Con la stessa comunicazione Ats spiegava che in attesa dell’inserimento di nuovi medici, gli assistiti di Cesano avrebbero potuto avvalersi di un Ambulatorio Medico Temporaneo attivo in una Casa della Comunità con sede però a Limbiate.

"Eppure, già prima dell’estate, a seguito al pensionamento di un altro medico, era stato organizzato un servizio analogo nella Casa della Comunità di via San Carlo”, ricorda il sindaco, spiegando che “ho subito risposto ad Ats chiedendo di rivedere questa decisione. Ho avuto risposta dopo una settimana, venerdì 6 ottobre ed è stata negativa. Mi chiedo quale sia il senso di avere aperto una Casa della Comunità in città se poi all’occorrenza non vi viene ospitato un servizio primario per i cittadini come un Ambulatorio Medico Temporaneo”.

“Trovo inaccettabile che cittadini di Cesano siano costretti a recarsi fino a Limbiate. Questa collocazione è del tutto inidonea per le persone più fragili, come gli anziani, e in generale per tutta l’utenza del Villaggio Snia che ha già un livello di assistenza carente dato che attualmente è presente un solo medico di medicina generale che si reca nel quartiere due pomeriggi la settimana”.

Da Ats Brianza spiegano che “nei prossimi giorni, 2 medici di medicina generale di Cesano Maderno vedranno elevato il proprio massimale da 1.500 a 1.750 assistiti (accogliendo quindi 500 ex pazienti del dottor Vago andato in pensione, ndr), ed è stato conferito l’ambito di Cesano Maderno a un nuovo medico in attesa di diplomarsi a ottobre, che tra novembre e dicembre si inserirà in Medicina di Gruppo a Cesano Maderno e che sono in attesa di diploma di formazione in medicina generale (fine ottobre) altri 2 mediche potranno passare così da 1.000 a 1.500 assistiti”.