Monza, la voragine di viale Campania. Piove, la riapertura slitta: "Un altro mese a una corsia"

Il maltempo ha rallentato i lavori di BrianzAcque per sistemare il cedimento di Capodanno. "Confidiamo di accelerare i tempi, anche se il nuovo collettore non è ancora stato realizzato".

La voragine di viale Campania. Piove, la riapertura slitta: "Un altro mese a una corsia"

La voragine di viale Campania. Piove, la riapertura slitta: "Un altro mese a una corsia"

Slitta di un mese la riapertura totale di viale Campania. La strada che unisce i quartieri di San Fruttuoso e San Rocco - dove a Capodanno si era creata una enorme voragine per il collasso del collettore fognario - era stata riaperta a metà il 19 gennaio, per tornare pienamente transitabile a inizio marzo. Tuttavia il maltempo ha rallentato il cantiere di BrianzAcque e così il Comune ha dovuto prorogare di un mese la chiusura al traffico del tratto compreso tra l’intersezione con via Teano/Tronto/Verbano (all’altezza del civico 64) e l’intersezione con via Philips. "Avevamo preventivato una fine dei lavori nel corso del mese di marzo – fanno sapere da BrianzAcque –, senza poter prevedere una data precisa. Ora a causa dei numerosi giorni di pioggia intercorsi in questo mese c’è un inevitabile slittamento dei tempi, che però non dovrebbero prolungarsi oltre marzo, a meno che il periodo di pioggia non prosegua a lungo".

Non poco il lavoro svolto finora: "Abbiamo provveduto a un intervento strutturale – continuano da BrianzAcque –, consolidando i terreni per scongiurare il pericolo di smottamenti o di frane. Per questo abbiamo realizzato una struttura di contenimento con la posa di micropali, predisponendo l’area per l’inserimento del nuovo scatolare". Da qui la precisazione: "Il collettore è un manufatto di grandi dimensioni di produzione artigianale, non ancora pronto. Sarà in cemento armato e posato a una profondità di 7 metri". La durata non indifferente dei lavori (iniziati con le verifiche dei droni i primi giorni di gennaio) è dovuta al fatto che quello di viale Campania è uno dei collettori fognari più grandi della città, con una portata tra i 300 e i 350 litri al secondo in assenza di pioggia. C’è voluta una task force di tecnici di BrianzAcque per coordinare le attività di ripristino senza interrompere il flusso fognario, con circa venti persone al giorno tra operai, progettisti e direttori dei lavori impegnati in cantiere. Il dato positivo è che le modifiche alla viabilità intercorse per la chiusura stradale non hanno determinato congestioni di traffico– "A livello viabilistico si sta procedendo bene – conferma l’assessora alla Mobilità, Giada Turato – e anche il lavoro, pioggia permettendo, proseguirà a ritmo serrato".