GABRIELE BASSANI
Cronaca

La spesa si coglie dall’albero, a Ceriano è il Tempo delle mele

L’idea di un gruppo di imprenditori del Trentino che ha rilevato la storica tenuta della famiglia Wischkin. Con oltre 80 ettari, oggi il Frutteto del Parco è la più grande realtà delle province di Milano e della Brianza

Il vicesindaco Dante Cattaneo è uno dei promotori

Il vicesindaco Dante Cattaneo è uno dei promotori

Da questa settimana a Ceriano Laghetto torna il “Tempo delle mele“, con la possibilità di cogliere mele e pere direttamente dalle piante all’interno del grande Frutteto del Parco. L’evento è organizzato dai titolari della grande tenuta agricola, di oltre 80 ettari, inserita nel Parco delle Groane, il più grande frutteto delle province di Milano e della Brianza, un luogo dal grande fascino, all’interno del quale, tra l’altro, si cela anche il laghetto che dà il nome al paese. La raccolta in autonomia di mele e pere, che vengono poi acquistate previa pesatura, sarà possibile sino alla fine di ottobre, seguendo la stagionalità di maturazione delle diverse varietà presenti nei filari coltivati.

Ai visitatori verrà fornito direttamente il cestino per la raccolta, che potrà essere effettuata anche dai bambini, per la presenza di piante basse. L’apertura al pubblico per la raccolta è dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18.30, mentre il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30. L’iniziativa è promossa con successo ormai da qualche anno dalla proprietà, costituita da un gruppo di imprenditori del Trentino che ha rilevato quella che era la storica tenuta della famiglia Wischkin, a cui sono legati molti ricordi della storia di Ceriano Laghetto.

"Anche con il finire dell’estate – commenta il vicesindaco Dante Cattaneo – il nostro bellissimo territorio ha tanto da offrire, come gli splendidi colori del grande frutteto con l’occasione per grandi e piccoli di cimentarsi nella raccolta, direttamente dall’albero per avere frutta buonissima a chilometro zero, nel cuore delle Groane".