La bellezza abiterà la Brianza. Rassegna di musica e poesie

Pronta la Xlll edizione di Mirabello cultura, una carrellata di 34 eventi fra Villa Reale e ospedale. Dai Giovedì della regina al Cenacolo ispirato al cardinale Durini, fino agli incontri di medicina e filosofia.

La bellezza abiterà la Brianza. Rassegna di musica e poesie
La bellezza abiterà la Brianza. Rassegna di musica e poesie

Una task force di quattro associazioni darà vita, nei prossimi mesi, alla Xlll edizione di “Mirabello cultura”, una carrellata di 34 eventi sino a fine anno, fra poesia, musica e approfondimento, a volte nei saloni della Villa reale, altre in Villa Mirabello, in ospedale o in luoghi prestigiosi della Brianza. Il capofila della rassegna, Casa della cultura di Monza (presieduta da Antonetta Carrabs), ha siglato una collaborazione con Mnemosyne, gli Amici della musica di Monza e Brianza e la Fondazione Irccs San Gerardo, per portare poesia e cultura in Brianza.

Si comincia giovedì 18, alle 18, con i “Giovedì della regina”, un ciclo di appuntamenti, nella sala della pendola della Villa Reale, proprio dove la Regina Margherita teneva i suoi salotti letterari. Silvia Sperandio condurrà la presentazione del libro “Un anno diverso dagli altri” di Bruno Olivieri, con letture a cura di Elda Olivieri, introdotte da brevi stacchi musicali al pianoforte, eseguiti dall’autore stesso. Sabato 27 invece, sempre in Villa, nella sala degli specchi, alle 17, si terrà il concerto in memoria di Aurelia Josz, fondatrice della prima scuola agraria femminile, all’inizio del ‘900 a Milano. "Ebrea, morta nel campo di concentramento di Auschwitz - ricorda la presidente Carrabs - vogliamo ricordarla nel giorno della memoria. A lei verrà intitolata la via nel Parco da viale Cavriga alla Scuola agraria". Fra le novità, verrà introdotto il “Cenacolo dei musici e dei poeti del Mirabello”, concerti poetici per rivivere il periodo d’oro del XVll e XVlll secolo, in cui, il Cardinal Angelo Maria Durini, fece di Villa Mirabello il suo cenacolo culturale. I versi dei più grandi poeti risuoneranno nelle stanze della villa gentilizia nel parco, accompagnati da musica da camera. Primo appuntamento, con Alda Merini, giovedì 21, alle 17.30. Per i giovani 18-30 anni verrà proposta “Generazione Z - The Green Poetry revolution 2024”. Il vincitore vedrà pubblicato il suo libro di poesie nella collana “I quaderni di Poesiapress”. Nuovo è anche il progetto “È l’ora della luna”, in collaborazione con gli Amici della musica e gli Amici dei musei di Monza e Brianza e il Parco letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro, per proporre incontri su diversi personaggi: Amedeo Modigliani, Artemisia Gentileschi o Frida Kahlo. Con il San Gerardo è il programma il ciclo di incontri con filosofi ed esperti di salute mentale “Medicina e filosofia: una relazione da scoprire”, a partire da venerdì 23 febbrario, ore 16.30 auditorium Pogliani. Continuano il Premio di poesia Isabella Morra e il Festival della poesia delle arti di Monza.