Incidente sulla Milano-Meda, la vittima Greta Dicorato
Incidente sulla Milano-Meda, la vittima Greta Dicorato

Barlassina, 8 gennaio 2018 - Greta Dicorato è morta a soli 18 anni. Fatale per lei l’incidente avvenuto nella notte dell’Epifania sulla Milano-Meda, all’altezza di Barlassina, in direzione Como. Sull’utilitaria, una Toyota Aygo rossa, viaggiava insieme a 3 amici tutti fra i 18 e i 19 anni. Greta abitava a Cormano mentre gli altri tre giovani (una ragazza e due ragazzi) sono di Paderno Dugnano. Alla guida c’era proprio l’altra ragazza che, dai primi rilievi degli agenti della polstrada di Milano, avrebbe perso il controllo dell’utilitaria finendo prima a sinistra contro il new jersey poi, di rimbalzo, contro il guard rail di destra.

La Toyota distrutta ha finito la sua carambola fermandosi al centro della strada. I due giovani seduti dietro, tra cui Greta, a causa del secondo, violento, impatto sono stati sbalzati fuori dalla vettura. Greta è morta sul colpo mentre l’amico ha riportato diverse fratture e un ematoma cranico per il quale è stato operato durante la notte al San Gerardo di Monza. Ora è ricoverato in neurorianimazione in prognosi riservata ma non sarebbe al momento in pericolo di vita. La ragazza alla guida è stata trasportata a Desio e poi dimessa con 7 giorni di prognosi per trauma alla testa. Il ragazzo che viaggiava accanto a lei non ha riportato lesioni.

L’incidente è avvenuto poco dopo la mezzanotte. Un’ambulanza della Croce Rossa di Lentate stava rientrando da un servizio quando i 4 volontari a bordo hanno visto l’auto semidistrutta. Immediatamente hanno chiamato rinforzi prestando i primi soccorsi. Sul posto sono arrivati gli agenti della stradale di Opera che hanno chiamato altre tre pattuglie della polstrada di Milano. Oltre la Croce Rossa di Lentate è arrivata anche la Croce Bianca di Cesano, l’automedica di Desio. I vigili del fuoco di Lazzate e i carabinieri di Meda bloccato e regolato il traffico.