Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 feb 2022

In Questura l’omaggio a Palatucci il poliziotto che salvava gli ebrei

Marco Odorisio ha premiato i due studenti dello Zucchi intervenuti per suonar alla cerimonia di via Montevecchia

11 feb 2022
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia
La toccante cerimonia organizzata alla Questura di Monza in via Montevecchia

L’ultimo Questore di Fiume, uno degli ultimi eroi, morto nel campo di sterminio di Dachau. Ieri mattina alla Questura di Monza si è svolta la cerimonia in memoria dell’ex questore di Fiume Giovanni Palatucci. L’occasione era il 75° anniversario della sua morte. Il nuovo questore di Monza, Marco Odorisio, che ha servito proprio in Friuli prima di venire a Monza, ha voluto ricordare il suo predecessore, Medaglia d’Oro al Merito Civile e riconosciuto “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato dal genocidio migliaia di ebrei stranieri e italiani. Oltre a lui, erano presenti diversi funzionari della Questura, il cappellano della Polizia di Stato don Gianluca Bernardini, una rappresentanza della Polizia di Stato e della locale sezione dell’A.N.P.S. – Associazione Nazionale della Polizia di Stato, con il suo presidente Emanuele Bergamo. In prossimità dello spazio dedicato all’ex Questore, dove lo scorso anno sono stati collocati un ulivo e una targa commemorativa, si è proceduto con la deposizione di una composizione floreale e due studenti del liceo classico “B. Zucchi” hanno suonato il silenzio di ordinanza. Il Questore ha ricordato Palatucci, "che ha improntato il proprio agire e interpretato il proprio servizio, nella sua più alta e nobile accezione del verbo servire, inteso come “servus”, come disponibilità, sostegno e aiuto a favore del prossimo. A noi la cura e la custodia della memoria di quanti, col sacrificio della propria vita, ci hanno tracciato la strada e indicatoci il modo di come percorrerla". Il Questore ha omaggiato con un attestato i due studenti. Dario Crippa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?