Il pioniere del gusto. Paolo Rovagnati: il re del prosciutto celebrato in un cartoon

A 80 anni dalla nascita dell’imprenditore e a 15 dalla sua scomparsa il cortometraggio d’animazione ricorda il percorso umano e industriale che ha portato il marchio di Biassono fino agli Stati Uniti .

Il pioniere del gusto. Paolo Rovagnati: il re del prosciutto celebrato in un cartoon

Il pioniere del gusto. Paolo Rovagnati: il re del prosciutto celebrato in un cartoon

Un cortometraggio per raccontare il sogno, diventato realtà, di un imprenditore brianzolo che ha cambiato la storia della nostra gastronomia. Poco più di un minuto e mezzo in versione cartoon per celebrare la storia di chi ha saputo trasformare il prosciutto cotto in uno degli elementi pregiati della cultura alimentare italiana.

È “Il Sogno di Paolo“, il poetico cortometraggio animato realizzato sulla figura di Paolo Rovagnati, vero motore dell’azienda biassonese leader nel mondo dei salumi. Il corto, voluto dalla Rovagnati a 80 anni dalla nascita dell’imprenditore e a 15 dalla sua scomparsa, è stato lanciato nel weekend in tv e sta macinando visualizzazioni sui social: è stato creato da un’agenzia specializzata con la tecnica dell’animazione tradizionale passo 3 e punta tutto sui ricordi e le emozioni. Il mini-film riassume infatti la parabola di Paolo Rovagnati, partendo dal ragazzo che negli anni Cinquanta ebbe l’intuizione di provare a dare vita a un prosciutto cotto di alta qualità. Fin da giovane aiutava il padre nell’attività di famiglia, che allora produceva burro e commercializzava formaggio; un giorno decise di tentare di produrre, studiando e sperimentando nuovi metodi, qualcosa che non c’era ancora sul mercato: un cotto di alta qualità che si lasciasse alle spalle il prodotto fin lì considerato di livello inferiore rispetto al più blasonato prosciutto crudo.

Tentativo dopo tentativo l’obiettivo viene centrato, mentre attorno a Paolo crescono la famiglia e l’azienda, sino allo sbarco dei prodotti a marchio Rovagnati perfino negli Stati Uniti. Nel finale del cartoon il giovane Paolo si ridesta dal sogno, ma l’impresa brianzola e la sua rivoluzione gastronomica sono una realtà ancora oggi. "Siamo orgogliosi di questo progetto, che onora quanto lasciato in eredità da Paolo, non solo a noi, ma a tutto il Paese – sottolinea la famiglia Rovagnati –. Gli ottant’anni dalla sua nascita sono l’occasione per raccontarlo come imprenditore visionario, ma anche come padre e marito. Apprezziamo particolarmente che il corto riesca a rendere sia la sua dimensione professionale che quella umana, inscindibilmente unite dall’idea del sogno". Il cortometraggio vuol essere anche un omaggio "alla passione e alla perseveranza che trasformano le intuizioni in qualcosa di grande", spiega Riccardo Catagnano, direttore creativo esecutivo di Connexia, l’agenzia che ha realizzato il filmato d’animazione.

"Per raccontare Il Sogno di Paolo – dice l’illustratrice Margherita Premuroso – sono partita dalla ricerca di aneddoti e racconti in famiglia e tra chi lo aveva conosciuto in vita, per rendere il suo ricordo quanto più tangibile".