Il piano di accoglienza. Nuovi fondi per 52 alloggi

Dal ministero 820mila euro tra Desio, Macherio, Nova e Cesano

Il piano di accoglienza. Nuovi fondi per 52 alloggi
Il piano di accoglienza. Nuovi fondi per 52 alloggi

Anche nella Convenzione appena siglata dal sindaco Simone Gargiulo, e approvata dalla giunta, relativamente al sistema di accoglienza dei migranti, l’Amministrazione ha inserito chiaramente un punto: "All’art.6 si elencano le strutture di accoglienza messe a disposizione nell’ambito del Progetto, dando atto che vengono fatti salvi eventuali cambiamenti delle stesse, sia da parte del Comune di Desio, in qualità di ente titolare, sia da parte del Consorzio Comunità Brianza, in qualità di ente attuatore, che saranno debitamente valutati in sede di co-progettazione ed a seguito di autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno". Chiaro indicatore della volontà di fare alcuni spostamenti, a partire dai profughi ospitati nella stessa palazzina della polizia locale. In ogni caso, il progetto di accoglienza è stato rinnovato per il 2024 e il 2025, con eventuale proroga per il 2026. A gestirlo sarà ancora il Consorzio Comunità Brianza. Gli appartamenti, oltre a quelli di Desio per 10 posti (altri 10 in via Per Binzago), si trovano a Cesano Maderno via delle Rose (16 posti) a Macherio in via Cadorna (8 posti) e a Nova Milanese in via Zara (8 posti). A finanziarlo, quasi interamente lo Stato, con uno stanziamento annuo di 820mila euro, per un totale di 52 posti disponibili. Una fetta importante - oltre 300mila euro all’anno – va per educatori, assistenti sociali, psicologi, mediatori, docenti, personale per le pulizie. Circa 8mila euro in consulenze per legali, esperti di fisco e lavoro. Circa 180mila euro sono impiegati per gli immobili e le utenze, comprese ristrutturazioni e manutenzioni. Mentre per la presa in carico delle persone richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale vengono impiegati 216mila euro, tra vitto, abbigliamento, igiene, spese per la salute, trasporti, alfabetizzazione e il “pocket money“ personale.

Ale.Cri.