Il messaggio: "Ai giovani servono soprattutto esempi concreti"

Maria Falcone, sorella del giudice Falcone, afferma che per combattere la mafia servono esempi per i giovani. Vimercate è la prima città in Lombardia ad aderire al progetto del Museo del presente Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Il messaggio: "Ai giovani servono soprattutto esempi concreti"
Il messaggio: "Ai giovani servono soprattutto esempi concreti"

"Per battere la mafia non basta la cultura della legalità, servono esempi soprattutto per i giovani del territorio". Maria Falcone (nella foto), sorella del giudice assassinato a Capaci, lancia il suo messaggio per la città. "Da trent’anni – aggiunge – siamo convinti che è nei ragazzi, nelle scuole, nel mondo del volontariato che si trova l’energia per affermare un’idea di Italia e di patria libera dalle mafie, qui ci sono i veri ambasciatori della rinascita. Sono loro che ci aiutano a rompere il patto mortale di consenso economico e criminale tra le cosche e le aziende e le persone in difficoltà. Che siano protagoniste le istituzioni e i giovani in questo progetto di comunità che è il Museo del presente Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: per noi è un onore e un piacere che Vimercate sia la prima città della Lombardia ad aver aderito e condiviso il progetto del museo allargato ai diversi territori, qui dove il volontariato è un esempio per tutta Italia".

Bar.Cal.