Il ladro di merendine svolta Un’altra razzia, ma di Pc

Denunciato a Carate con un complice: fuggiva con uno schermo sulle spalle. Era stato smascherato più volte a scassinare i distributori di cibo e bevande.

Il ladro di merendine svolta  Un’altra razzia, ma di Pc

Il ladro di merendine svolta Un’altra razzia, ma di Pc

Torna il ladro seriale che da tempo ruba a Carate nelle scuole gli snack dalle macchinette e alimentari. Questa volta con un complice ha razziato un televisore e dei computer. I carabinieri della Compagnia di Seregno dopo indagini capillari iniziate sul furto di otto pc e di uno schermo tv da 65 pollici avvenuto lo scorso 9 agosto alla scuola di via Rimembranze di Albiate che fa parte dell’istituto comprensivo Icat Albiate-Triuggio, hanno denunciato i due ladri.

Il ladro è un 36enne, senza fissa dimora, da tempo segnalato come autore di furti a Carate e su tutto il territorio mentre il suo complice è un pregiudicato 49enne disoccupato che gli avrebbe prestato un furgone Ford Transit per mettere a segno il colpo e sistemare sul mezzo la refurtiva. Un residente aveva notato un uomo uscire, nel buio della sera, dalla scuola con un grande schermo sulle spalle e caricarlo sul Ford Transit bianco su cui si era allontanato. Grazie alle indagini e alle immagini delle telecamere di sorveglianza i militari sono però riusciti a ricostruire i contorni della vicenda. E per i due è scattata la denuncia. Il 36enne era già stato più volte denunciato negli ultimi tempi per una serie di furti nella zona. Il più clamoroso quello commesso all’interno della mensa della scuola elementare Romagnosi di via Mazzini da dove aveva portato via formaggi e diversi generi alimentari. Anche durante le elezioni aveva messo a segno un colpo a scuola, incurante della presenza delle forze dell’ordine. Non solo, il 36enne aveva messo a segno un furto all’interno del centro sportivo ai danni della Folgore Caratese.

Sonia Ronconi