Il Gp degli studenti. A lezione in municipio e all’autodromo per progettare la festa

Gli iscritti ai corsi post diploma di management della Fondazione AMMI offriranno le loro idee progettuali per migliorare il calendario degli eventi.

Il Gp degli studenti. A lezione in municipio e all’autodromo per progettare la festa

Il Gp degli studenti. A lezione in municipio e all’autodromo per progettare la festa

Due giorni da incorniciare per 60 studenti di Fondazione AMMI iscritti ai percorsi di Sport manager e Digital marketing che hanno avuto l’opportunità di sedere tra i banchi del ’parlamentino’ monzese, incontrando la giunta, di confrontarsi con gli operatori economici del territorio, di visitare in via esclusiva il Tempio della Formula Uno e incontrare i referenti dell’ autodromo. Saranno loro a partecipare ai progetti che stanno attorno al Gran premio d’Italia.

Un carico di nozioni ed emozioni, all’interno del progetto “Da Gp di Monza a Gp X Monza“ lanciato quest’anno da Fondazione AMMI, che offre percorsi professionalizzanti post-diploma, biennali, a stretto contatto con le aziende. "Ringraziamo il Comune e i responsabili dell’autodromo per la grande disponibilità – sottolinea il Presidente di AMMI Luca Massone –. Con questo percorso i ragazzi offriranno le loro idee progettuali per migliorare la kermesse del FuoriGP e l’ indotto che produce per il tessuto monzese e lombardo". Lunedì gli studenti sono stati accolti in sala consiliare dall’assessora allo Sport Viviana Guidetti, dall’assessore al Turismo e Commercio Carlo Abbà e dall’assessora alla Cultura Arianna Bettin. I quali hanno dato un quadro esaustivo di come viene organizzato il FuoriGP, con quali budget, modalità e obiettivi. Evidenziando vincoli e criticità, ma anche numeri in aumento e la volontà di far crescere la manifestazione. "Le proposte degli studenti – spiega l’assessora Guidetti – potranno aiutarci a perfezionare l’offerta e la promozione degli eventi che ruotano attorno al Gran Premio. Al contempo, questo primo incontro ci ha dato modo di spiegare loro quale sia il contesto in cui progettiamo le iniziative come il FuoriGp". "Monza – afferma l’assessore Abbà – ha più elementi attrattivi: eventi sportivi e sociali, la Villa Reale, il verde. Sono tutte occasioni per invitare chi vi partecipa a tornare a visitarci e il confronto con i ragazzi dell’ITS può aiutarci in questo".

"Il lavoro delle classi dell’ITS – osserva l’assessora Bettin – può aiutarci a modificare la percezione comune che si ha di Monza, contribuendo a quanto già stiamo facendo tramite il FuoriGp per spingere i monzesi e i visitatori a non evitare la città nei giorni del Gran Premio, ma anzi a riscoprirla". Poi, gli studenti hanno perlustrato il centro di Monza, intervistando cittadini di Monza e non, commercianti, baristi, ristoratori, albergatori e titolari di aziende, per capire quanto il FuoriGp sia conosciuto e soddisfacente, e quanto impatta sulla quotidianità degli abitanti nei giorni chiave del Gran Premio. Martedì, invece, si sono recati in autodromo, dove hanno potuto visitare sala stampa, sala briefing, tribuna vip, podio, direzione gara. Dopo il break natalizio il progetto proseguirà con l’elaborazione del decalogo di idee progettuali da portare al tavolo delle istituzioni in primavera.