FABIO LUONGO
Cronaca

Il cuore verde dell’arte. Una passeggiata tra le ville aperte e i grandi alberi feriti

Tesori da scoprire tra gli esemplari monumentali dei Giardini Reali e la costellazione delle dimore patrizie a Monza, Cesano, Giussano e Carate.

Il cuore verde dell’arte. Una passeggiata tra le ville aperte e i grandi alberi feriti

Il cuore verde dell’arte. Una passeggiata tra le ville aperte e i grandi alberi feriti

Una passeggiata alla scoperta dei “feriti“ dei Giardini Reali. Un originale tour all’interno del grande parco della Reggia di Monza progettato dall’architetto Giuseppe Piermarini, per immergersi nel suo fascino secolare ma soprattutto per conoscere da vicino gli alberi monumentali lì presenti, esemplari di rilevante valore ambientale, storico e culturale che in diversi casi sono stati danneggiati dai violenti episodi di maltempo di questa estate.

Piante antiche e preziose, che ora avranno bisogno di tanta cura, dopo che i Giardini hanno subito, a causa dei nubifragi, lo schianto della Quercia Rossa vecchia di 233 anni. È l’iniziativa organizzata per oggi dal Gruppo giovani del Fai di Monza, in occasione di Ville Aperte e in collaborazione con il Festival del Parco e con la Reggia.

Durante la camminata esplorativa nel verde che contorna la Villa Reale "verrà posta un’attenzione particolare agli alberi monumentali presenti all’interno dei Giardini – spiegano i promotori – censiti per programmarne la cura con interventi di manutenzione anche a seguito dei drammatici eventi meteorologici dello scorso luglio che hanno danneggiato il patrimonio".

Al centro della passeggiata, oltre agli esemplari botanici di pregio, il Tempietto, belvedere neoclassico di origini tardo-settecentesche restaurato nel 2021. Le visite si terranno alle ogni mezz’ora dalle 10 alle 12, partendo dallo scalone della Villa. Info al 3485917634.

Ma gli appuntamenti odierni di Ville Aperte permetteranno di avvicinare e conoscere anche altri gioielli storici e architettonici della Brianza. Stamattina alle 10 a Limbiate ci si potrà aggirare nei locali di Villa Pusterla Crivelli, che ebbe tra i suoi ospiti Napoleone, mentre in centro Monza aprirà il Mulino Colombo. Nel pomeriggio a Seregno visite alla Biblioteca capitolare Ballerini e a Monza alla Cappella Espiatoria. Alle 11.30 e alle 15 a Cesano aprirà le sue porte il piano nobile di Palazzo Arese Borromeo con la ricca decorazione pittorica.

A Giussano si potranno scoprire il Cortile degli Affreschi e l’atelier del pittore Carlo Brenna, un suggestivo angolo di corte in cui il passato contadino si mescola con le pitture metafisico-surreali di Brenna. A Briosco oggi alle 10 visite ai Mulini di Peregallo e dalle 11 alla Fornace artistica Riva. Pomeriggio a Giussano si potrà ammirare il ciclo di vetrate storiche di Aligi Sassu.

Tra gli eventi in programma, alle 15.30 a Palazzo Borromeo a Cesano il percorso di letture animate“A spasso nella mitologia“ e alle 17 il concerto “La dolce malinconia del crepuscolo - Brahms e il quintetto con clarinetto“, con la formazione cameristica del Conservatorio di Como. Alle 18 in Villa Cusani a Carate il concerto per pianoforte e voce del Glad Harmony Duo.