Il centrodestra si tiene la Brianza. Santambrogio resta presidente: "Daremo nuova spinta al territorio"

Affluenza record al 92%, la sfida con il candidato di Brianza Rete comune si è giocata sul filo di lana. Il primo cittadino di Meda conquista il 50,19% delle preferenze: "È stata dura, ora torniamo al lavoro".

Il centrodestra si tiene la Brianza. Santambrogio resta presidente: "Daremo nuova spinta al territorio"

Il centrodestra si tiene la Brianza.

"È stata dura". Luca Santambrogio commenta così la riconferma alla presidenza della Provincia di Monza e Brianza con il sostegno della coalizione di centrodestra. Con il suo avversario Gianpiero Bocca (Brianza Rete comune, coalizione di centrosinistra) si erano lasciati alla vigilia dicendosi l’un l’altro "sarà una lotta all’ultimo voto". E così è stato. Santambrogio ha prevalso per il 50,19% dei voti ponderati (calcolati secondo il peso dei singoli Comuni) e Bocca si è arrestato al 49,81%, cioè 340 voti in meno, al termine di una domenica di voto che ha fatto registrare l’affluenza record del 92,43% tra i sindaci e consiglieri comunali chiamati al voto. Ciò significa che si sono presentati 794 votanti, su 859 aventi diritto. Solo 7 le schede bianche per il voto al presidente fra i Comuni da 30mila a 100mila abitanti (cosidetta fascia verde) e qualche unità qua e là. "Entrambi gli schieramenti hanno fatto un lavoro enorme – ammette il rieletto presidente –, la Lega ha avuto il 95% delle presenze, ma il centrosinistra il 99%. Ciò significa che la Provincia è tornata ad essere punto di riferimento nei Comuni e fra i cittadini, anche grazie al lavoro svolto nei 4 anni passati, i servizi per i Comuni e l’inaugurazione di nuove scuole: liceo musicale Zucchi e Liceo Porta. Ad aprile verrà inaugurata la “Bakery, con bar didattico“ al Centro formazione professionale di Seregno". Al centrodestra spettano 9 consiglieri e 7 al centrosinistra. Il consiglio provinciale convocherà la seduta di insediamento entro fine mese. Il primo appuntamento istituzionale sarà lunedì 25 marzo: Monza riceverà la visita del ministro della pubblica amministrazione Paolo Zangrillo, alla Villa Reale, sul tema dell’innovazione della PA (non si addentrerà nella Riforma), in collaborazione con l’Unione province italiane. Monza è una delle tappe del tour sul territorio.

"Il fatto che la Provincia sia rientrata nel Consorzio Parco e Villa reale – ha aggiunto Santambrogio – ci vede nel Consiglio come legale rappresentante della Provincia nell’ente di gestione, permettendoci di dare una spinta al Consorzio sui temi del turismo, della cultura e dell’attrattività del territorio". Su Pedemontana il presidente ha precisato che continuerà il dialogo con il territorio: "il destino della tratta D è in parte da scrivere. La Regione ha scelto la versione breve, ma ci sono margini da qui all’apertura del cantiere nel 2027 per riuscire a migliorarla, perché sia meno impattante".