ALESSANDRO SALEMI
Cronaca

I 10 anni dei Musei Civici. I tesori e la storia di Monza nella Casa degli Umiliati

Tre giorni di appuntamenti per festeggiare il compleanno della realtà comunale. Ingresso gratuito al percorso espositivo, visite guidate e un laboratorio per i bambini.

I 10 anni dei Musei Civici. I tesori e la storia di Monza nella Casa degli Umiliati

I 10 anni dei Musei Civici. I tesori e la storia di Monza nella Casa degli Umiliati

I Musei Civici di Monza compiono 10 anni. Domani la più importante realtà museale cittadina festeggia il compleanno nell’attuale sede della Casa degli Umiliati. Per celebrare l’anniversario, fino a domenica ci saranno tre giorni di appuntamenti. Prima del 2014 i Musei Civici sono stati chiusi per oltre 30 anni. Fondati nel 1935 e ospitati inizialmente nell’ala nord della Villa Reale, hanno attraversato il Novecento con alterne vicende, tra chiusure durante la guerra, riaperture e riallestimenti. Dopo lo sdoppiamento nel salone dell’Arengario - che ospitò per diversi anni le sezioni archeologiche e medievali - l’inizio degli anni Ottanta segna il momento della chiusura definitiva al pubblico per difficoltà strutturali e logistiche. Un decennio fa, i curatori del patrimonio artistico monzese che finirà nel museo - capeggiati da Dario Porta, scomparso due anni fa - scelgono i 140 pezzi da esporre al museo, che apre il 28 giugno 2014.

Da questo momento iniziano 10 anni di lavoro intenso per farlo vivere quotidianamente, coinvolgendo scuole, cittadini, turisti e persone con esigenze speciali, che vengono accolte con strumenti e ausili adeguati grazie al recentissimo progetto di accessibilità finanziato dal Pnrr. Per festeggiare il compleanno domani ci sarà l’ingresso gratuito dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Alle 11 alla presenza del sindaco Paolo Pilotto e dell’assessora alla Cultura Arianna Bettin si ripercorreranno i 10 anni di riapertura al pubblico, occasione per ammirare i pezzi che da poco arricchiscono il percorso espositivo, come “Il cavalleggero“ di Giovanni Fattori. Sabato alla 15.30 ci sarà la visita guidata de “I maestri dell‘800“, mentre domenica alle 11 appuntamento speciale per le famiglie con bambini da 3 a 11 anni con il Family Lab “Il museo delle meraviglie“.

"La prospettiva per i Musei Civici è di lavorare sempre di più sul concetto di accessibilità – commenta l’assessora alla Cultura –, cercando di soddisfare una curiosità che viene in particolare dal mondo della scuola, ma che deve abbracciare quante più categorie possibili. Dobbiamo connetterci anche con ciò che sta fuori dalla città, come avvenuto con la recente adesione alla Rete dell’Ottocento Lombardo".