Esercizi per la testa. Gli “allenamenti“ di Davide e Tommaso

Esperienze all’estero, WeDebate e Gp di matematica .

Esercizi per la testa. Gli “allenamenti“ di Davide e Tommaso

Esercizi per la testa. Gli “allenamenti“ di Davide e Tommaso

Ferve il ripasso di prematurità, o per qualcuno anche lo studio, se non si è riusciti a seguire proprio tutto. "Sto ripassando matematica e italiano in vista dei due scritti, le prove più vicine – racconta Davide Dorigo, maturando del liceo scientifico Frisi – a scuola, tra maggio e giugno abbiamo fatto tante simulazioni e verifiche riepilogative. Io ho studiato di volta in volta, perché la cadenza di verifiche e interrogazioni lo imponeva. Certo gli ultimi argomenti spiegati sono un po’ da riprendere".

Se le prove scritte incalzano, per l’orale Davide ha una marcia in più. L’esposizione per lui non è un problema, avendo partecipato negli anni alle gare di dibattito del circuito WeDebate, sia in italiano che in inglese. Infatti, con i suoi compagni di squadra ha partecipato anche al Torneo Bluebonnet di Spring, Houston in Texas, dal 24 aprile al 2 maggio. "Abbiamo sperimentato un altro modo di dibattere – racconta Davide – e questo ci sarà d’aiuto anche per la maturità che è in qualche modo un discorso improvvisato. L’unico lato negativo sono state le interrogazioni e verifiche da recuperare al ritorno". Il Ministero quest’anno ha aggiunto la possibilità di caricare un “capolavoro“ sulla piattaforma Unica. "Si tratta di qualcosa che ci ha formato – racconta Davide – e io ho deciso di inserire l’esperienza del Debate e in particolare quella di Houston. Potrà essere un buono punto di partenza per l’orale".

Sono tante le esperienze formative che hanno arricchito i ragazzi durante gli anni e che potranno essere ricordate all’esame. Da gennaio a giugno dello scorso anno Davide ha studiato a Aukland, in Nuova Zelanda. Esperienza che verrà presentata come Pcto (alternanza scuola lavoro). "In quel contesto – racconta – ho imparato ad essere più autonomo e a socializzare anche molto lontano da casa. Ma avendo capito cosa significa gestire quasi ogni cosa da solo, anche se ero in famiglia, credo che mi iscriverò all’università a Economia e gestione aziendale a Milano in Bocconi, vicino a casa". Anche Tommaso Cassano sfrutta l’esperienza del Debate, essendo arrivato in finale con i suoi compagni. "Mi ha dato maggiore sicurezza nel parlare in pubblico e capacità di lavorare in squadra, per trovare una soluzione condivisa. Ha inserito questa esperienza nel suo “capolavoro“, insieme al Gran Premio della Matematica, in cui si è classificato primo assoluto in tutta Italia. Le gare sono sempre più orientate alla soluzione di un problema pratico con gli strumenti matematici studiati a scuola. Anche i quesiti della prova di matematica alla maturità vengono spesso travestiti da problemi pratici. Per il ripasso Tommaso si è creato una tabella di marcia che prevede il focus su una materia al mattino e una al pomeriggio. Per matematica, fisica e italiano bisogna solo rileggere gli appunti di sintesi già stesi, da ristudiare meglio sono storia e filosofia, lasciate un po’ indietro.

"Il toto-tema? Non so – commenta Tommaso – ho sempre studiato letteratura, ma preferisco il testo argomentativo, richiede meno conoscenza degli autori, ma ripasserò le poesie. Mi spaventa un po’ di più il colloquio, non per l’esposizione, ma perché ci sono tante materie da collegare e i commissari possono chiedermi l’aspetto che conosco meno".

C.B.