Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

Monza, droga party in garage: 10 identificati, 3 denunciati

Tutti fra i 15 e i 16 anni si erano trovati per sballare con alcol e “spinelli” ma il baccano ha svegliato i vicini che hanno chiamato subito i carabinieri

alessandro crisafulli
Cronaca
Una delle immagini riprese dai carabinieri nel garage di Varedo
Una delle immagini riprese dai carabinieri nel garage di Varedo

Varedo, 19 gennaio 2022 - A 15 e 16 anni, in piena notte, erano a divertirsi in compagnia. In una location singolare, però, scelta a causa della chiusura delle discoteche e delle restrizioni per i locali: un garage condominiale. E, soprattutto, un po’ troppo fuori dalle righe: tra musica, alcol e “fumo”. Un vero e proprio “droga-party” secondo i militari che lo hanno scoperto, allertati dalle segnalazioni di alcuni residenti. Concluso con 10 giovanissimi identificati e 3 di loro denunciati.
È successo a Varedo. Protagonisti una decina di adolescenti residenti in città e nei dintorni. Per ritrovarsi scelgono l’ampio garage di uno di loro. E si organizzano con tutto ciò che ritengono necessario per una serata da sballo: non solo musica e qualcosa da mangiare, ma anche e soprattutto alcol e droghe leggere.
La festa procede senza intoppi e con grande adrenalina. Tutti un po’ su di giri, grazie ai “rinforzi” portati.

Qualche nota e qualche urlo eccessivo, però, risuona nelle orecchie di alcuni vicini. Che, non riuscendo a dormire e intuendo che sta succedendo qualcosa di esagerato, decidono di allertare i carabinieri: "Sentiamo degli schiamazzi, non sappiamo cosa stiano combinando...". I militari, senza perdere tempo, si recano sul posto, per capire bene di cosa si tratta. I rumori arrivano da un garage. Quando fanno irruzione, ragazzi e ragazze rimangono a bocca aperta. La festa finisce e si passa alle vie di fatto: i militari percepiscono subito un forte, inconfondibile, odore, e procedono con perquisizioni e controlli. Ne emergono alcuni grammi di hascisc e marijuana, per uso personale.

Sono tre i giovani che vengono trovati in possesso delle sostanze: due ragazzi e una ragazza. Per loro è scattata la segnalazione alla Prefettura di Monza: non solo, verranno avviati a un percorso di monitoraggio e controllo sull’uso delle sostanze stupefacenti. Al termine del controllo tutti i partecipanti sono stati riaffidati ai rispettivi genitori. L’ennesima vicenda che dimostra come le droghe si stiano sempre più diffondendo tra i giovanissimi e come sia alta l’attenzione delle forze dell’ordine, spesso impegnati anche in controlli specifici dentro e fuori dalle scuole superiori del territorio.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?