Primaria Agnesi di Desio, dopo gli allagamenti si torna in classe

Ripristinata la sicurezza alla scuola messa in ginocchio dai nubifragi. Sostituite le pompe: gli alunni di quinta hanno così ritrovato le loro aule.

Dopo gli allagamenti. A Desio si torna in classe

Dopo gli allagamenti. A Desio si torna in classe

Ritorno “a casa”, per gli alunni delle classi quinte della scuola primaria Agnesi. O meglio, gran ritorno, nelle loro aule. Che da alcuni mesi avevano dovuto abbandonare per problemi strutturali a seguito dei terribili eventi atmosferici.

"A seguito dei nubifragi che hanno purtroppo colpito anche la città di Desio lo scorso anno – spiega l’assessora all’Edilizia scolastica Martina Cambiaghi – è stato necessario intervenire d’urgenza su più fronti. I lavori eseguiti dopo gli eventi di luglio erano finalizzati alla sola messa in sicurezza, perché i materiali non erano disponibili. Successivamente, dopo che il forte maltempo si è nuovamente abbattuto sul nostro territorio a settembre e a ottobre, nonostante i lavori di pulizia straordinaria che sono stati eseguiti a più riprese da agosto, si sono verificati ulteriori allagamenti dei piani interrati, sia della mensa, sia delle aule e del magazzino della scuola Agnesi, posti nel corpo verso piazzale donatori ECA".

Questi ultimi episodi hanno costretto il Comune a chiudere alcune aule del piano seminterrato, con un’ordinanza sindacale contingibile e urgente: "La nostra priorità era assicurare adeguate condizioni di sicurezza degli spazi, a tutela dell’incolumità pubblica e privata – aggiunge il sindaco Simone Gargiulo –. Era necessario eseguire opere non prorogabili di ripristino dei cortili interni della scuola, in modo da potenziare il sistema di pompe e di pozzi perdenti esistenti per limitare gli allagamenti".

I problemi, anche in altre scuole, avevano creato forti polemiche politiche e da parte dei comitati di istituto. "Avendo queste piogge causato infiltrazioni d’acqua e allagamenti – ricorda l’assessore all’Istruzione Andrea Civiero – determinando così l’inagibilità dei luoghi sino al completamento dei lavori di ripristino della rete fognaria e di smaltimento delle acque meteoriche, siamo stati costretti a spostare gli alunni presso l’edificio della scuola secondaria di primo grado Pirotta per qualche periodo". Dopo una pulizia straordinaria e una sanificazione dei luoghi, gli alunni delle classi quinte sono potuti rientrare finalmente nelle proprie aule didattiche. Nei giorni scorsi si è inoltre concluso l’intervento per la sostituzione delle pompe di deflusso delle acque piovane, con un mese di anticipo rispetto al programma.