Desio, guerra alle discariche abusive: una rete di fototrappole contro i pirati dei rifiuti

Prevista anche una serie di campagne informative tra i cittadini. Ma intanto la raccolta differenziata cresce ancora e sfiora l’80 %

Discariche abusive e ottima raccolta differenziata: le due facce di Desio

Il vicesindaco Andrea Villa

Desio (Monza Brianza) - Da un lato i dati della raccolta differenziata, in continua crescita. Dall’altro il fenomeno delle micro e medie discariche abusive, e del conferimento errato dei rifiuti, che è ancora presente e deturpa il territorio. Ma con un progetto specifico in corso – nelle zone più colpite, a partire da piazza Giotto di San Giorgio – per arginarlo, tra campagne informative, controlli specifici e fototrappole.

Sono queste le due tendenze del momento, a Desio, sul tema ecologia. La partecipazione attiva e l’impegno dei cittadini hanno permesso di migliorare anche nel 2023 i già ottimi risultati registrati negli anni precedenti, arrivando a sfiorare l’80%. Lo scorso anno, Desio ha infatti portato la percentuale di raccolta differenziata al 79,80% (l’anno prima era al 78,78%). Un risultato notevole che supera la media nazionale del 65% e quella regionale del 73%. L’anno scorso la città ha prodotto complessivamente oltre 17.700 tonnellate di rifiuti, di cui 14.153 tonnellate differenziate. Nell’ambito dei rifiuti differenziati, l’organico si conferma come la frazione più raccolta, rappresentando il 24,7% del totale, seguito dalla carta e cartone che costituisce circa il 15,7% e dal vetro con l’11,4%. In termini quantitativi, la raccolta dei rifiuti organici ha superato le 3.500 tonnellate, registrando una leggera contrazione dell’1,9% rispetto al 2022. La raccolta differenziata della carta ha raggiunto le 2.233 tonnellate circa, mostrando un aumento del 7% rispetto all’anno precedente, mentre la raccolta del vetro ha superato le 1.615 tonnellate, registrando una riduzione dell’1,7% rispetto al 2022.

Le campagne ambientali promosse dall’Amministrazione comunale con Gelsia Ambiente e l’attenzione e il controllo del territorio, hanno svolto un ruolo cruciale nello sviluppo della consapevolezza ambientale e nell’adozione di pratiche sostenibili. "La nostra città non aveva mai raggiunto una percentuale così alta di raccolta differenziata - spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Andrea Villa -. Sfioriamo l’80% e superiamo ampiamente la media nazionale e regionale. Questo risultato è merito soprattutto dei desiani, che dimostrano una consolidata e crescente attenzione verso la tematica ambientale e ci incoraggiano a proseguire in questa direzione. Nei prossimi mesi partiranno i lavori per realizzare la nuova piattaforma ecologica, che sarà un ulteriore strumento a disposizione dei cittadini, utile a incrementare la percentuale di raccolta differenziata".

Poi, il progetto contro le discariche. "Stiamo portando avanti un progetto pilota in piazza Giotto - aggiunge Villa - dove esiste un problema nel conferimento corretto dei rifiuti, per cercare di risolvere una questione che si trascina da anni. Si vedono dei risultati incoraggianti, ma c’è ancora molto lavoro da fare. In questo caso la sinergia tra l’ufficio ecologia, la polizia locale, Gelsia e i residenti si sta rivelando proficua". Il lavoro sarà replicato dove necessario: "Siamo pronti a replicare questo schema in altre zone - dice Villa -. La stragrande maggioranza di chi vive e lavora a Desio ha un atteggiamento positivo rispetto al conferimento dei rifiuti ma, purtroppo, si registrano ancora inosservanze che pesano sul ciclo di raccolta e smaltimento. Per questo, stiamo sempre più intensificando i controlli e sanzionando chi danneggia la collettività".