Da Vale al Liga. Spot e videoclip. Anche Triuggio ha il suo cachet

Il Bosco del Chignolo e gli scorci della Canonica. Così il Comune mette in affitto i gioielli di casa.

Da Vale al Liga. Spot e videoclip. Anche Triuggio ha il suo cachet

Da Vale al Liga. Spot e videoclip. Anche Triuggio ha il suo cachet

Nel 2015 Valentino Rossi era arrivato alla Canonica per girare lo spot del nuovo scooter della Yamaha. Mentre nell’estate di tre anni fa il Bosco del Chignolo ha fatto da sfondo al videoclip “La ragazza dei tuoi sogni“ di Ligabue. Triuggio, i suoi scorci e i suoi angoli più nascosti sono spesso stati scelti per fare da scenografia a pubblicità e video musicali. Occasione, per il Comune, di mettersi in mostra e, anche, di fare cassa. Il nuovo regolamento di polizia urbana, infatti, prevede una serie di tariffe per riprese video e foto a scopi editoriali, professionali o commerciali: 250 euro al giorno per riprese fotografiche, 500 euro al giorno per riprese video e cinematografiche e 1.500 euro al giorno per set cinematografici, televisivi o pubblicitari. A Triuggio la location più gettonata è il Bosco del Chignolo che, di recente, è stato set di riprese anche per lo spot pubblicitario di un noto marchio di carta da cucina. "Logicamente le tariffe non saranno richieste alle riprese realizzate per progetti prettamente culturali – precisa il sindaco Pietro Cicardi –. Come, per esempio, succederebbe per uno studente che dovesse realizzare una tesi di laurea. Ecco, in questo caso il contributo non sarebbe dovuto, i nostri ragazzi potranno liberamente utilizzare il Comune per i loro obiettivi di studio e culturali". Il regolamento di polizia urbana chiarisce, infatti, che “nessun canone è dovuto per le riproduzioni eseguite da privati per uso personale o per motivi di studio, ossia da soggetti pubblici o privati per finalità di valorizzazione, purché attuate senza scopo di lucro. Le tariffe si applicano non solo al Chignolo ma a tutto il territorio comunale“.