Il sindaco Dario Allevi
Il sindaco Dario Allevi

Monza, 20 ottobre 2020 - "Oggi si respira un po’ di più". Oggi c’è "una diminuzione rispetto alla media degli ultimi 30 giorni e speriamo che sia un segno di consolidamento prima della discesa della curva dei contagi". Il sindaco Dario Allevi parla con cauto ottimismo al termine dell’incontro con il governatore Attilio Fontana e i colleghi delle altre 11 province lombarde. Anche davanti all’indice Rt che "oggi, insieme a quello di Milano, è arrivato a 1.1, il più basso della regione". Soltanto 15 giorni fa in Brianza l’indice di contagiosità era oltre il 2.1: "Adesso proseguiamo così per arrivare sotto la soglia dell’1, ma senza fughe in avanti azzardate e pericolose". Per questo "sono soddisfatto che dopo la riunione con la Regione abbiamo tutti concordato di proseguire con le limitazioni previste dall’ordinanza di Fontana del 22 ottobre e le ulteriori restrizioni aggiunte dal Governo". Nessuna differenziazione territoriale. Almeno per una settimana, poi "ci confronteremo nuovamente per valutare eventuali cambiamenti".

Saranno i numeri a consigliare la strada migliore da seguire. Quelli delle ultime 24 ore parlano di una crescita dei positivi di 873 in Brianza (circa un nuovo contagiato ogni mille abitanti), di cui 92 a Monza città. Aumenta, purtroppo anche il numero dei decessi: +21 in 24 ore su scala provinciale (+5 nel capoluogo). Ma almeno "oggi per la prima volta il nostro ospedale ha potuto tirare un po’ il fiato", il sollievo di Allevi. Perché nelle ultime settimane il personale dell’Asst di Monza (tra San Gerardo e Desio) sono stati sottoposti a un carico oltre i limiti. Eppure hanno tenuto sempre la posizione sul fronte nella guerra al Covid: negli ultimi 4 giorni i pazienti ricoverati sono scesi da 504 a 441, grazie anche ai trasferimenti verso ospedali di altre province. Anche se continua la sofferenza sugli organici: tra medici e infermieri, sono a casa causa Covid in 277 al San Gerardo e 174 a Desio. Ma dopo i sopralluoghi effettuati "entro domenica arriverà la risposta sui rinforzi dall’Esercito".

Per quanto riguarda i provvedimenti locali, "le ordinanze che scadono domani (oggi, ndr) saranno prorogate minimo per un’altra settimana". E quindi proseguirà la sospensione del disco orario (inclusi gli stalli destinati al carico/scarico merci), del divieto di sosta per lavaggio strade e anche del pagamento sulle strisce blu (tenendo presente che i posteggi blu attorno al tribunale restano comunque riservati all’autorità giudiziaria fino alle 14).