Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 feb 2022

“Cittadinoi”: 100mila euro per progetti sulle scuole

Quarta edizione del Bilancio partecipativo: entro il 13 marzo i residenti potranno presentare le proprie proposte a favore della comunità. Poi si vota

24 feb 2022
di barbara calderola
Cronaca
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate
Palazzo Trotti, sede del municipio a Vimercate

di Barbara Calderola Come spendere i soldi del Comune lo decidono (anche) i cittadini. Quarta edizione del bilancio partecipativo di Vimercate, dove l’iniziativa viene battezzata “Cittadinoi“. Allo studio un intervento a favore delle scuole, quale, però, ancora non è deciso. Da investire ci sono 100mila euro che saranno destinati alla realizzazione dell’idea che i residenti dovranno scegliere. Tutti potranno presentare una proposta alla comunità, tutti potranno votarla. Unico vincolo: che sia tecnicamente fattibile, niente voli pindarici, e che non si superi la cifra messa a disposizione. Sul sito del municipio si trova una scheda da scaricare e compilare. C’è lo spazio per presentare sinteticamente la bozza, magari allegando fotografie, disegni, o altro materiale. E sul foglio c’è anche lo spazio per raccogliere le firme dei sostenitori al proprio progetto. Non ci sono che altri venti giorni di tempo per partecipare a “Cittadinoi“ e presentare la propria idea per migliorare le scuole: i moduli, infatti, vanno presentati entro il 13 marzo e saranno accettati solamente via e-mail all’indirizzo partecipazione@comune.vimercate.mb.it. Anche se i contagi della pandemia da coronovirus scendono e le norme anti-Covid vanno allentandosi, in Comune non si potranno presentare dossier di carta e non si potrà ricevere copia del testo del regolamento. Ci si dovrà accontentare del sistema telematico. Un sito apposito contiene le schede da modificare e gli eventuali aderenti al progetto dovranno avere almeno 16 anni e indicare per esteso nome, cognome e carta d’identità, perché gli uffici controlleranno ogni nome. I dieci progetti finalisti, quelli selezionati appositamente, saranno messi ai voti – sempre e solo online - fra il 9 maggio e il 12 giugno. "La nostra amministrazione crede molto in questi strumenti di coinvolgimento della cittadinanza nelle politiche pubbliche – dice l’assessore Riccardo Corti -. Continueremo quindi sulla strada già percorsa, ma per l’anno prossimo stiamo studiando ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?