"Ci fanno sentire sbagliati Costretti a manifestare"

Mirko, bresciano: ancora prese in giro. Arcigay: in 5 anni accolte 285 persone

"Ci fanno sentire sbagliati  Costretti a manifestare"

"Ci fanno sentire sbagliati Costretti a manifestare"

"Sarebbe bello poter dire che non dobbiamo manifestare per i nostri diritti, ma non è così". Una constatazione amara quella di Mirko, bresciano, che sabato sarà in piazza con la comunità Lgbtqiapk. "Non siamo dei fantasmi, siamo persone, ma purtroppo dobbiamo ancora manifestare perché la società ti fa sentire sbagliato". Mirko si dice fortunato per non aver subito aggressioni. "Purtroppo ci sono ancora però le prese in giro, mi è capitato di recente sul posto di lavoro. Non è mai semplice essere additato come persona che non va bene. Con la maturità dei 40 anni affronti le cose in un certo modo, ma un ragazzo di 16 anni ha la stessa forza?". Anche Cora (pronomi femminili) racconta le difficoltà di ordinaria quotidianità della comunità queer. "Ho perso il privilegio di attraversare le strade in sicurezza di sera. Da volontaria di un evento a Brescia, mi è capitato di dover attraversare da sola delle strade, in piena notte. Tutte le sere ho subito cat calling, aggressioni verbali: cose che, quando socializzavo come uomo, non dovevo affrontare". Le discriminazioni che la comunità Lgbtqiapk+ subisce sono ancora numerose. "Le persone trans devono spesso nascondere la propria identità al lavoro; nelle cure, il sistema medico non è preparato. E poi c’è tutto il capitolo delle famiglie arcobaleno". Bisogno di uscire dalla solitudine lo riscontrano anche Andrea Di Martino e Laura Bianchi Frigerio, referenti del gruppo Ama e dello sportello per le persone in transizione all’interno di Arcigay- Orlando Brescia. "In 5 anni abbiamo avuto 285 persone, tra cui anche molti minori e genitori. Negli incontri si sentono liberi di parlare, di essere come non possono apparire all’esterno". Il presidente della Provincia di Brescia, Emanuele Moraschini, ha ribadito la scelta di "restare neutrali, pur condividendo i valori di libertà", mentre i consiglieri della Lista Territorio Bene Comune (area centrosinistra) saranno alla manifestazione. F.P.