Quotidiano Nazionale logo
29 gen 2022

Chiamati a scuola per un furto i carabinieri trovano la droga

I militari hanno sequestrato 15 grammi di hascisc e segnalato alla Prefettura un ragazzo e una ragazza

I carabinieri hanno sorpreso la studentessa mentre cercava il pacchetto sospetto
I carabinieri hanno sorpreso la studentessa mentre cercava il pacchetto sospetto
I carabinieri hanno sorpreso la studentessa mentre cercava il pacchetto sospetto

Chiamati a scuola per un furto, i carabinieri hanno scoperto la droga. Ieri mattina i Carabinieri della Compagnia di Seregno sono stati chiamati dal dirigente scolastico di un noto istituto superiore perché qualche giorno addietro in palestra si era verificato il furto di un paio di auricolari Bluetooth Apple Airpods. Grazie al proprio smartphone lo studente vittima del furto aveva geolocalizzato quegli auricolari nell’area scolastica.

I militari hanno cominciato a cercare convocando in un’aula gli studenti che avevano partecipato alla lezione di educazione fisica durante la quale si era verificato il furto. Subito è stato notato il nervosismo di uno dei ragazzi, che ha continuato a chiedere a un insegnante di poter andare in bagno. I carabinieri hanno anticipato il percorso e, arrivati al bagno dei maschi, hanno visto una ragazza in piedi sull’asse del water intenta a cercare qualcosa su un muretto divisorio. Il militare, dopo averle chiesto di farsi da parte, pensando che stesse nascondendo gli auricolari rubati, ha ispezionato il muretto divisorio che separa i bagni tra loro, trovando un involucro contenente 15 grammi di hashish. La ragazza, accompagnata in caserma con i genitori, ha consegnato ai carabinieri due fogli scritti da un compagno, che le aveva descritto il luogo e le modalità con le quali riconsegnargli la droga. I due giovani, di 15 e 16 anni, sono stati segnalati alla Prefettura.

Sonia Ronconi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?