Sono una trentina i dipendenti a Cesano Maderno
Sono una trentina i dipendenti a Cesano Maderno

Cesano Maderno (Monza e Brianza), 10 novembre 2018 - Nuova vita  anche a Cesano Maderno per il grande magazzino dello storico marchio Mercatone Uno. Completata lo scorso mese di agosto l’acquisizione di tutta la catena, che comprende 55 punti vendita in tutta Italia, di cui 6 in Lombardia, la società Shernon Holding srl ha avviato ufficialmente giovedì la campagna che apre il nuovo corso con il lancio del catalogo che sarà recapitato a domicilio a 5 milioni di famiglie. Finisce così il periodo di incertezza e preoccupazione per i dipendenti che si trascina da oltre tre anni, dopo il commissariamento.

La nuova proprietà ha infatti assorbito tutti i 1885 dipendenti (una trentina a Cesano) rimasti in azienda. L’acquisizione di Shernon Holding comprende anche la sede direzionale di Imola e la piattaforma logistica di oltre 50mila mq situata a San Giorgio di Piano (BO), per un valore complessivo di 25 milioni di euro. "Abbiamo bisogno del know-how e dell’entusiasmo ritrovato dei nostri dipendenti, che sono il vero patrimonio aziendale – spiega Valdero Rigoni, amministratore delegato di Shernon Holding - perché abbiamo tutta l’intenzione di rilanciare fortemente il brand sul mercato, migliorandone l’offerta e il posizionamento, adattandoli ai nuovi stili di vita e di consumo".

L’obiettivo che Shernon Holding si è data nel piano industriale è raddoppiare il fatturato in 4 anni, portandolo a 500 milioni al 2022. Questo passerà anche attraverso una riqualificazione di tutti i punti vendita che diventeranno sempre più luoghi di coinvolgimento, con masterclass di cucina, e corsi per il fai-da-te, angoli riservati alle famiglie, con corner a misura di bambino, ma anche rinnovata attenzione per i single e i nuovi modi di vivere la casa. Si lavora anche al potenziamento delle vendite on line: uno strumento che presenta i più alti margini di progressione in Italia (+ 48% nel 2016). Per questo sono annunciati forti investimenti nelle infrastrutture tecnologiche e nella formazione del personale. Si punterà anche sull’utilizzo dell’Augmented Reality fino agli I-wall, dispositivi digitali multifunzione, che consentiranno di ampliare l’offerta in negozio riducendo gli stock e di raccogliere dati per identificare, personalizzare o migliorare le strategie di vendita. I primi I-wall saranno posizionati già a fine novembre su alcuni negozi pilota. "Vogliamo convincere i clienti ad abbandonare lo schermo del pc e visitare un punto vendita creando un’esperienza retail moderna» - aggiunge Rigoni A quasi cento giorni dall’acquisizione siamo ancora più convinti che, grazie anche alle capacità e all’impegno dei nostri collaboratori e alla sinergia con i nostri fornitori italiani ed esteri, potremo accrescere la fiducia dei consumatori e riportare Mercatone Uno al successo che merita".