Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

Cantiere stazione, sei mesi di lavori e disagi

Rivoluzione in vista, la velocità di attraversamento ridotta a 30 chilometri l’ora: obiettivo garantire maggiore sicurezza a ciclisti e pedoni

alessandro crisafulli
Cronaca
Ieri il via ufficiale al maxi cantiere che porta con sé una serie di divieti di sosta e sensi unici alternati
Ieri il via ufficiale al maxi cantiere che porta con sé una serie di divieti di sosta e sensi unici alternati
Ieri il via ufficiale al maxi cantiere che porta con sé una serie di divieti di sosta e sensi unici alternati

di Alessandro Crisafulli

Rivoluzione viabilistica in vista per il quartiere stazione di Desio. Un ampio restyling urbanistico che durerà sei mesi. Con forti disagi che si annunciano in tutta quest’area strategica della città, già congestionata negli orari di punta, che comprende non solo la stazione ferroviaria, ma anche gli imbocchi della Valassina e il collegamento tra il centro e il popoloso rione di San Giorgio.

Forti, inevitabili disagi, che per alcuni potevano essere posticipati in un periodo meno congestionato dell’anno, magari in estate. Ieri il via ufficiale al maxi cantiere, che porta con sé una serie di divieti di sosta, sensi unici alternati e altri provvedimenti, messi nero su bianco in un’apposita ordinanza. Le strade principali coinvolte sono via XXV Aprile, via Tagliabue e via Guarenti. In sintesi, si punta a velocità ridotta e manutenzione del manto stradale e degli attraversamenti per garantire sicurezza per tutti. "I lavori verranno ultimati in circa 170 giorni - spiega il sindaco Simone Gargiulo -. Consapevoli di operare in un contesto di criticità, confidiamo nella collaborazione e comprensione dei cittadini, in particolare dei residenti e di chi gestisce attività commerciali. A tal proposito si è tenuto un incontro con il Comitato di Quartiere Stazione Sacro Cuore per condividere le informazioni e attivarci insieme per allargarle il più possibile fra i cittadini, anche con la distribuzione di volantini e affissione di locandine nella bacheca di quartiere. Siamo certi che queste opere conferiranno il decoro dovuto alla centralità dell’area e la gestione della mobilità in sicurezza. Il disagio sarà inevitabile. Cercheremo naturalmente di ridurlo al minimo, convinti che ne varrà la pena". Fondamentale dunque armarsi di pazienza, sperando nei miglioramenti futuri. Pazienza che negli anni scorso i desiani hanno avuto in dosi massicce, visto che le criticità sul fronte viabilistico sono molte e altre forse sono anche peggiorate. Principali obiettivi di sono la sicurezza stradale per tutti, compresi pedoni e ciclisti, l’allontanamento del traffico di transito e la migliore gestione della sosta degli utenti del trasporto pubblico ferroviario. L’attuazione degli obiettivi avviene principalmente attraverso l’istituzione del limite di velocità a 30 kmh e l’inserimento di elementi di moderazione del traffico, nell’intento di favorire la fluidificazione della mobilità ciclistica e pedonale, con percorsi definiti. In totale sono interessati circa 800 metri lineari di strade comunali.

L’impresa appaltatrice, su indicazione di polizia locale, attuerà tutte le azioni utili ad alleggerire il più possibile l’impatto del cantiere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?