Al sicuro i rospi del laghetto. La colonia salvata dalla strada

Operazione anfibi a Lentate sul Seveso: successo per le Guardie ecologiche volontarie del Parco delle Groane nel salvare i rospi del Mirabello. Nuovo censimento in corso per monitorare altre zone umide.

Al sicuro i rospi del laghetto. La colonia salvata dalla strada

La piccola colonia di rospi bufo bufo si è adattata a svernare nel bosco a sud della Provinciale Ora comincia la fase di monitoraggio

L’operazione anfibi curata dalle Guardie ecologiche volontarie del Parco delle Groane è perfettamente riuscita: i rospi del Mirabello sono salvi. La piccola colonia di rospi bufo bufo del laghetto di Mirabello a Lentate sul Seveso può ora considerarsi definitivamente al sicuro.

Grazie alle reti posizionate a bordo strada dai volontari, si è adattata a svernare nel bosco a Sud della Provinciale, verso il laghetto, evitando pericolosissimi attraversamenti, che negli anni passati avevano decimato la colonia. Nei giorni scorsi sono state le stesse Gev a smontare le reti che proteggevano gli anfibi dalla strada. Ora si apre una seconda fase dell’operazione ovvero un primo censimento in alcune zone umide nella parte Nord del Parco, aperto proprio in questi giorni. "Sarà un primo anno di verifica su alcuni siti – spiega la Gev del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea, Paolo Ventura – riportando comunque i dati come da protocollo. In base al riscontro delle osservazioni si potranno rivedere i siti, scartarne qualcuno o aggiungerne altri". I monitoraggi avvengono una sera alla settimana, dopo l’imbrunire per tre volte in ogni sito. Durante l’uscita serale vengono verificate le eventuali presenze della rana di Lataste, dei tritoni e le ovature, si segnano nelle apposite schede, compilate ad ogni uscita, tutte le specie osservate e anche eventuali criticità o problematiche dei siti allegando foto e annotazioni. I volontari utilizzano torce, guanti e anche un guadino. I siti di osservazione sono stati accorpati in 6 aree di riferimento, a partire dalla Zoca dei pirutitt a Meda, passando per il Lago Azzurro e i laghi Mordina a Mariano Comense, il lago Moscatelli a Figino Serenza, la Fontana del Guercio a Carugo, fino a Cantù e Cermenate.

Ga.Bass.