Addio all’incrocio killer. Tra Arcore e Usmate arriva la nuova rotonda

Aperto il cantiere sulla Sp 177: 35 giorni di lavori e disagi, poi basta incidenti. L’intervento atteso da anni è frutto di un’intesa fra Provincia e Comuni.

Addio all’incrocio killer. Tra Arcore e Usmate arriva la nuova rotonda
Addio all’incrocio killer. Tra Arcore e Usmate arriva la nuova rotonda

Addio incidenti in uno dei punti più pericolosi del Vimercatese, via al cantiere al confine fra Usmate e Arcore sulla Sp 177 e viale Monza. Provincia e comuni hanno dato il via all’intervento atteso da anni che cancellerà la scia di sangue e feriti che non ha mai smesso di allungarsi, qui.

Tanti gli scontri gravi che hanno funestato l’incrocio che verrà cancellato per lasciare spazio a una rotonda alla francese.

È il pezzo forte della ricetta che i partner hanno messo nero su bianco per eliminare l’intersezione killer. A fine opere, a febbraio, il nuovo corso costringerà il traffico in arrivo da Vimercate e diretto ad Arcore a rallentare per immettersi in una rotatoria in cui si dovrà concedere la precedenza. Chi proviene da Arcore e viaggia verso Usmate, invece, e svolta a sinistra non avrà più interferenze con macchine che spesso pigiano troppo sull’acceleratore.

"La soluzione è nata da una riorganizzazione completa dei flussi di circolazione", sottolineano i sindaci Lisa Mandelli e Maurizio Bono, che si sono seduti al tavolo guidato dal presidente della Provincia Luca Santambrogio. La revisione viabilistica è stata recepita da un protocollo recapitato ai municipi per la firma. Dopo il via libera è scattata la gara per assegnare i lavori. Il cantiere, inizialmente previsto per la scorsa primavera, ha aperto ieri. Monza pagherà le opere, 144mila euro; le città, il 50% della progettazione.

"Per migliorare la sicurezza sulle strade bisogna fare sinergia – spiega il presidente – la proposta è stata condivisa con la prefettura. È uno dei tanti progetti che non potevano più aspettare. Non appena abbiamo avuto a disposizione le risorse necessarie, ci siamo messi in moto insieme alle giunte per trovare una soluzione e questo è il risultato con la speranza di centrare l’obiettivo di azzerare i sinistri". I lavori saranno ultimati in un trentina di giorni, inevitabili i disagi per pendolari e camionisti nelle prossime settimane e anche per questo la Provincia chiede pazienza. Lo stato di avanzamento di ruspe e operai sarà segnalato sui canali social e sui siti istituzionali degli enti, i viaggiatori potranno così essere aggiornati in tempo reale sulle difficoltà previste ora dopo ora, ogni giorno.