Una disattenzione per tempo. La Pro Sesto cade al Menti

Serie C, Botti para un rigore ma il Vicenza passa lo stesso e raddoppia nella ripresa

Una disattenzione per tempo. La Pro Sesto cade al Menti
Una disattenzione per tempo. La Pro Sesto cade al Menti

La Pro Sesto non riesce a centrare la seconda vittoria consecutiva nel girone A della Serie C, mai arrivata in stagione, e perde 2-0 al Menti contro il Vicenza per le reti di Della Morte e Rolfini. La difficoltà della partita era stata inquadrata da Francesco Parravicini alla vigilia. Il Vicenza, aveva sottolineato il tecnico, è una squadra costruita per vincere il campionato. Gli ospiti, al contrario, devono salvarsi e impostano una gara difensiva, con l’intento di far male in contropiede. Diventa però tutto più difficile se, come accade a metà primo tempo, i biancocelesti concedono due regali. Il primo è il calcio di rigore assegnato per un fallo di mano di Giorgeschi, che colpisce la palla con un braccio nel tentativo di rinviare di testa. La Pro Sesto si salva grazie alla prontezza di Botti nell’intuire la direzione della battuta di Ronaldo, bloccando la sfera, ma l’1-0 arriva lo stesso pochi minuti dopo, al 31’, quando nessuno riesce a intercettare un pallone basso dalla sinistra e l’estremo difensore si fa anticipare da Golemic consentendo a Della Morte una facile conclusione a rete.

Nella ripresa il momento chiave arriva dopo una ventina di minuti: in pochi giri di lancette Confenti blinda il vantaggio dei vicentini, poi Rolfini si avventa su una sponda in area sestese e col tocco di punta anticipa l’uscita del portiere avversario siglando il raddoppio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro