L’evento. Presentata la stagione invernale paralimpica. Tavian: "Tutti devono avere una possibilità»

Il presidente FISIP ha ribadito la crescita dell’intero movimento. L’italia vuole essere protagonista. nelle gare di Coppa del Mondo.

Presentata la stagione invernale paralimpica. Tavian: "Tutti devono avere una possibilità"
Presentata la stagione invernale paralimpica. Tavian: "Tutti devono avere una possibilità"

Stagione ai cancelletti per gli sport invernali paralimpici. L’annata, visto che si va verso i Giochi Paralimpici di Milano – Cortina 2026, non poteva che essere presentata nel comune lombardo. Presenti il Sottosegretario con delega allo Sport Lara Magoni, il Presidente della FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici) Paolo Tavian e una delegazione di atleti invernali. A onor del vero, per alcune discipline, ci sono già state non solo le prime gare ma le prime medaglie. Sono arrivati cinque podi nella prima settimana di competizioni. Un inizio che testimonia la crescita e lo sviluppo di un movimento in espansione, la FISIP vanta oggi 32 realtà sportive affiliate e oltre 500 tesserati e che reclama attenzioni come ha ribadito Tavian: "Ci stiamo allargando. Nel 2003 in Friuli facevamo le Universiadi e quest’anno, per il ventennale, ci sarà la Coppa del Mondo. Abbiamo voluto delle tappe in varie località, come Colere (nuovo comprensorio sulle Alpi Orobie bergamasche), dove hanno fatto grossi investimenti. Dobbiamo portare i soldi alle società sportive visto che abbiamo iniziato a costruire una struttura. I disabili ci sono e spesso non si vedono in pista: vogliamo dargli la possibilità di fare sport invernali. Il nostro compito è creare squadre di vertice, formare allenatori e diffondere sul territorio una rete che porti le nostre società a lavorare in maniera sinergica".

La stagione 20232024, non avrà appuntamenti di rilievo mondiale dopo le 20 medaglie iridate conquistate nella stagione precedente. Ci saranno così le gare di Coppa del Mondo e di Coppa Europa, con l’Italia protagonista. Su tutte attenzione all’evento di Cortina che ospiterà la Coppa del Mondo dal 30 gennaio al 2 febbraio, con la manifestazione del FIS Women Ski World Cup. L’obiettivo è quello di abbattere differenze tra gli atleti normodotati e gli atleti paralimpici.

Alla presentazione, in rappresentanza dei 20 atleti delle squadre A e dei 40 atleti delle squadre B è intervenuto poi Renè De Silvestro, sciatore paralimpico che ha vinto due medaglie alle Paralimpiadi di Pechino: "Ho il compito di rappresentare tutti i miei colleghi. Pensavo sarebbe stato difficile, ma in realtà penso a loro e a tutti noi come un gruppo non solo di atleti, ma di amici, compagni, capaci di impegnarsi e dare il massimo ed essere squadra. È questo il senso dell’essere parte della Federazione".

Giuliana Lorenzo

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro