Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 apr 2021
14 apr 2021

Ibrahimovic e la società di scommesse. La stampa svedese: "Rischia 3 anni di squalifica"

Nuovi guai per l'attaccante del Milan dopo il caso della violazione delle norme anti-Covid

14 apr 2021
Il 2020 ha consacrato nuovamente in Italia Zlatan Ibrahimovic: il ritorno al Milan dell’attaccante svedese è coinciso con la rinascita del club rossonero, che ha chiuso l’anno in vetta alla classifica di serie A. Ibra ha portato al Diavolo l’esperienza, la leadership e la qualità necessaria per rilanciare il Milan nell’olimpo delle grandi: punto di riferimento imprescindibile all’interno dello spogliatoio di Pioli, Zlatan è il “grande” pronto a dare consigli e aiutare i tanti giovani giocatori della rosa a disposizione del tecnico emiliano ed è il perno attorno a cui ruota l’intera squadra. Il carisma del numero 9 è fondamentale dentro e fuori dal campo, e dopo aver combattuto e vinto contro il Covid-19 ora Ibrahimovic sta lottando contro un infortunio che lo ha tenuto lontano dal pallone nelle ultime settimane: pronto a rientrare il 6 gennaio in occasione del big match contro la Juventus, Zlatan ha dimostrato che l’età, per campioni come lui, è un dettaglio insignificante. (di Ilaria Checchi)
Zlatlan Ibrahimovic
Il 2020 ha consacrato nuovamente in Italia Zlatan Ibrahimovic: il ritorno al Milan dell’attaccante svedese è coinciso con la rinascita del club rossonero, che ha chiuso l’anno in vetta alla classifica di serie A. Ibra ha portato al Diavolo l’esperienza, la leadership e la qualità necessaria per rilanciare il Milan nell’olimpo delle grandi: punto di riferimento imprescindibile all’interno dello spogliatoio di Pioli, Zlatan è il “grande” pronto a dare consigli e aiutare i tanti giovani giocatori della rosa a disposizione del tecnico emiliano ed è il perno attorno a cui ruota l’intera squadra. Il carisma del numero 9 è fondamentale dentro e fuori dal campo, e dopo aver combattuto e vinto contro il Covid-19 ora Ibrahimovic sta lottando contro un infortunio che lo ha tenuto lontano dal pallone nelle ultime settimane: pronto a rientrare il 6 gennaio in occasione del big match contro la Juventus, Zlatan ha dimostrato che l’età, per campioni come lui, è un dettaglio insignificante. (di Ilaria Checchi)
Zlatlan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic è ancora un partner della società di giochi con sede a Malta Bethard: Fifa e Uefa non consentono ai giocatori che partecipano alle loro competizioni di avere interessi finanziari nelle società di gioco". Lo sostiene il quotidiano svedese Aftonbladet, ricordando che Ibrahimovic "può essere sanzionato" per conflitto di interessi e rischia anche una squalifica fino a tre anni.  Tramite la sua società per azioni Unknown Ab "Ibrahimovic possiede ancora quote di Bethard", partecipazione confermata "dall'amministratore delegato dell'azienda Erik Skarp in un'e-mail a Sportbladet", la sezione sportiva del quotidiano, secondo cui la quota detenuta sarebbe del 10%, il quarto maggior partner della società di scommesse basata a La Valletta che secondo l'ultimo rapporto annuale disponibile (2019) ha realizzato un profitto al netto delle tasse di 301 milioni di corone svedesi, quasi 30 milioni di euro. 

"Ibrahimovic ha infranto le regole della Fifa nella rimonta della nazionale in Friends contro la Georgia, e contro le linee guida della Uefa già nelle qualificazioni all'Europa League per l'Ac Milan contro lo Shamrock Rovers nel settembre 2020. I regolamenti etici della Fifa - conclude Aftonbladet - stabiliscono che chiunque violi questo divieto sarà sanzionato con una multa di quasi un milione di corone e un'eventuale sospensione da tutte le attività legate al calcio per un massimo di tre anni".

Dalle possibili violazioni delle norme anti-Covid in Italia quando nei giorni scorsi è stato intercettato a pranzo in un ristorante milanese (nonostante sia testimonial della Regione nella lotta al Covid), a quelle dei regolamenti Fifa e Uefa. Ancora guai per Zlatan Ibrahimovic che deve fare i conti con questioni extra-campo che potrebbero comportare qualche problema. Secondo il sito del quotidiano svedese Aftonbladet, infatti, l'attaccante del Milan rischierebbe sanzioni da parte della Federcalcio internazionale per violazioni delle norme etiche, in riferimento ai regolamenti sulle scommesse. Per il giornale svedese Ibra, tramite una sua societa', sarebbe socio di Bethard, agenzia di scommesse con sede a Malta, della quale avrebbe fatto anche il testimonial del 2018. Una situazione che all'epoca contribui' al mancato ritorno di Ibrahimovic nella Svezia che poi, dopo aver eliminato agli spareggi gli azzurri di Ventura, avrebbe partecipato ai Mondiali di Russia. Il ritorno di Ibra in nazionale e' avvenuto qualche giorno fa nelle qualificazioni Mondiali, ma il giocatore, secondo quanto riportato da Aftonbladet e confermato da Bethard, avrebbe ancora il 10% di quote della societa' tramite Unknown AB.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?