Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
28 apr 2022

Nba, Danilo Gallinari a un bivio: continuare con gli Hawks o dare la caccia al titolo?

Il veterano azzurro ha ancora un anno di contratto ad Atlanta. Ma a 34 anni potrebbe essere l'ultima chiamata per giocare in una squadra che punta all'anello

28 apr 2022
sandro pugliese
Sport
epa09889013 Atlanta Hawks forward Danilo Gallinari of Italy reacts during the second half of the NBA basketball Play-In Tournament game between the Charlotte Hornets and the Atlanta Hawks at State Farm Arena in Atlanta, Georgia, USA, 13 April 2022.  EPA/ERIK S. LESSER SHUTTERSTOCK OUT
Danilo Gallinari
epa09889013 Atlanta Hawks forward Danilo Gallinari of Italy reacts during the second half of the NBA basketball Play-In Tournament game between the Charlotte Hornets and the Atlanta Hawks at State Farm Arena in Atlanta, Georgia, USA, 13 April 2022.  EPA/ERIK S. LESSER SHUTTERSTOCK OUT
Danilo Gallinari

E' finita da un paio di giorni la stagione dell'unico rappresentante italiano nella Nba 2021-2022, la numero 14 per Danilo Gallinari, ala del 1988 che ha vestito la maglia degli Atlanta Hawks. Per il Gallo sono arrivati 11.7 punti di media nelle 66 partite disputati dalla sua squadra in regular season, cifre molto simili (10.2 punti) nelle 5 partite dei playoff dai quali è stato eliminato al primo turno dai fortissimi Miami Heat.

Il suo ruolo sta cambiando all'interno del panorama Nba, ormai è un veterano accreditato che può dare il suo contributo anche partendo dalla panchina (in quintetto solo 18 volte quest'anno), ma proprio per questo dovrà provare a ripensare il suo futuro oltreoceano visto che si avvicina sempre di più a dover scegliere cosa fare nelle prossime stagioni. In realtà Gallinari è legato ancora per un anno di contratto agli Hawks, ma con i particolari contratti Nba solo 5 dei 21 milioni di dollari del contratto sono garantiti e il resto si dovrebbe rinegoziare, dunque Gallinari potrebbe valutare anche soluzioni differenti. La sensazione è che continuerà almeno ancora per un paio di stagioni a rimanere nel magico mondo Nba, dove le differenze economiche sono ancora decisamente elevate con l'Europa e il fascino di provare anche a vincere qualcosa di storico dovrebbe prevalere.

Già nelle passate stagioni era venuta fuori la possibilità che potesse fare il veterano di lusso in qualche squadra costruita per il titolo e ora, a 34 anni (da compiere ad agosto) potrebbe essere davvero arrivato il momento giusto. Già si era parlato degli Heat nelle scorse stagioni, ad esempio, come anche dei Suns, solo per citare due franchigie che puntano al titolo che si erano già interessate al giocatore nei mesi passati quando sembrava vicino ad una "trade". Dunque, per il momento, l'unica possibilità di rivederlo calcare le tavole del parquet del Forum di Assago rimane quella di vederlo in maglia azzurra agli Europei che si disputeranno proprio nel prossimo settembre a Milano (al Forum il girone di qualificazione, a Berlino le fasi finali). Presumibilmente il prossimo dovrebbe essere l'ultimo contratto da siglare in Nba: solo dopo quello potrà chiudere, come più volte annunciato, la carriera in maglia Olimpia Milano ritornando protagonista in quell'Europa dove l'ultima partita la giocò nell'ormai lontano novembre 2011.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?