Europee: Zan sceglie il Nord-Est, il PD Pierfrancesco Maran festeggia l’elezione dopo due settimane

L’annuncio dell’assessore alla Casa nella giunta Sala (già scelto il sostituto, l’ex presidente della Compagnia delle Opere Guido Bardelli): “Grazie al collega e al segretario Elly Schlein”

Milano, 26 giugno 2024 – Staffetta “in rima” nel PD. Alessandro Zan, con i numeri per l’elezione al parlamento europeo in due circoscrizione, sceglie il collegio del Nord-Est e “sblocca" l’elezione dell’assessore comunale milanese Pierfrancesco Maran. 

Pierfrancesco Maran e Alessandro Zan
Pierfrancesco Maran e Alessandro Zan

Ad annunciare l’approdo sugli scranni di Strasburgo con un post social – dopo la pronuncia della Corte d’Appello sull’ok all’elezione di Zan nel Nord-Est – è lo stesso esponente della giunta Sala, che a questo punto dovrà essere sostituito (già scelto il rimpiazzo, è l’ex presidente della Compagnia delle Opere Guido Bardelli), con conseguente riassegnazione delle sue deleghe, a partire da quella principale, la Casa. 

Il post

"Dopo una 'lieve' attesa, posso finalmente dirlo – scrive Maran su Facebook – sono stato eletto al Parlamento Europeo. Grazie di nuovo a chiunque lo ha reso possibile, e ai ringraziamenti di due settimane fa voglio aggiungere anche quello ad Alessandro Zan che ha optato per il collegio del Nord-Est".

Prosegue il suo messaggio: "Sono sempre stato eletto grazie al voto dei cittadini, questa volta anche le scelte di partito, e quindi anche della segretaria Elly Schlein, sono andate a favore della mia elezione: non era affatto scontato e ovviamente l'ho molto apprezzato”.

Il futuro

Chiusura con la promessa di moltiplicare gli sforzi. “Ora al lavoro, serio, in Europa – afferma Maran – Farò del mio meglio per rappresentare il nostro Paese con professionalità e coraggio e per rafforzare il rapporto con il nostro territorio che non è solo Milano ma tutte quelle realtà incontrate in Lombardia, Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta”. Lunedì, chiosa infine Maran, “saluterò il consiglio comunale, dopo 25 anni al servizio delle istituzioni milanesi. Non posso nascondervi l'emozione".