Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Torino - Milan, secondo 0-0 consecutivo per il Diavolo che non segna più

Altra prova sterile dei rossoneri contro il Torino di Juric, Inter e Napoli a -2

ilaria checchi
Sport
AC Milan�s French defender Theo Hernandez (C) reacts at the end of the Italian Serie A football match between Torino and AC Milan at The Olympic Stadium in Turin on April 10, 2022. (Photo by MARCO BERTORELLO / AFP)
Il rammarico dei milanisti a fine gara

Match da non fallire per la capolista Milan che all’Olimpico Grande Torino affronta i granata di Juric: obiettivo vittoria per staccare ulteriormente Napoli e Inter in classifica. Alla fine i rossoneri impattano nel secondo 0-0 consecutivo e ora il Diavolo rischia la vetta.

In campo

I granata arrivano dalla vittoria ottenuta sul campo della Salernitana, mentre i rossoneri sono reduci dalla frenata subita nel match di lunedì scorso contro il Bologna. Pioli perde 5 pedine in mattinata ed è costretto a schierare un undici obbligato: per Bennacer, Rebic e Castillejo si tratta di affaticamento muscolare, mentre per Zlatan sovraccarico al ginocchio sinistro. Oltre ai già indisponibili Romagnoli, Florenzi e Kjaer, dunque, il tecnico emiliano si è trovato a fare la conta: spazio a Tonali e Saelemaekers, con Kessié accanto all’8 rossonero e Diaz sulla trequarti a supportare il belga e Leao. In avanti, scelta obbligata con Giroud e il giovane Lazetic come unica scelta alternativa al francese. Juric cambia giocatori rispetto alla partita di Salerno: in porta Berisha, a centrocampo non c’è Mandragora per un problema muscolare e al suo posto ecco Lukic, che si schiera accanto a Ricci in mezzo. In attacco, dietro a Belotti, spazio per Pobega e Brekalo.

Poco spettacolo

L’arbitro Doveri dà il fischio di inizio e il Milan parte subito forte conquistando un corner dopo 65 secondi che non viene però ben calciato da Tonali. Al 7’ è invece Leao a tentare la conclusione ribattuta però dalla difesa di casa, seguito dalla risposta dei padroni di casa con Belotti al 12’, il cui colpo di testa è fuori misura. Il ritmo non è altissimo nel primo quarto d’ora di gioco e le due squadre vivono di fiammate a spezzare un possesso palla generale da parte dei rossoneri: al 24’ il Diavolo ha una grande occasione con Calabria che da dentro l'area cerca il tiro a giro, ma Berisha si distende e respinge, mentre poco dopo Saelemaekers reclama un calcio di rigore per il suo atterramento da parte di Ricci ma per Doveri non c’è nulla e il gioco riprende. Alla mezz’ora, invece, i granata si fanno vedere con la conclusione di Ricci su sponda di Belotti ma la mira non è delle migliori: il Toro è comunque molto ben organizzato e gli ospiti non riescono a trovare il bandolo della matassa per colpire nei minuti restanti del primo tempo. Si arriva dunque all’intervallo sul risultato di 0-0 dopo un match avaro di spettacolo ed emozioni.

LE PAGELLE ROSSONERE

Nessun gol

Nessun cambio fatto da Juric e Pioli nell’intervallo, così si riparte con gli stessi 22 uomini del primo tempo: è il Torino a tornare in campo più aggressivo e al 50’ Vojvoda impegna Maignan che manda in angolo un tiro pericolosissimo con un grande intervento. Messias prende il posto di Diaz al 55’ ma è Leao a prendere spazio cercando la gloria personale senza fortuna. Il Milan si sveglia e prima Messias e poi Tonali sfiorano il gol del vantaggio, seguiti da un Giroud prodigo di sponde e tentativi personali senza fortuna. Izzo e Aina per Singo e Zima sono le scelte di Juric al 64’ per dare freschezza ma un minuto dopo è Belotti a sfiorare la rete bevendosi in un primo momento Tomori salvo poi farsi chiudere dal difensore rossonero. Al 75’ una palla perfetta di Messias pesca Tonali che controlla in area, sterza e calcia con il sinistro ma Berisha blocca, mentre sul ribaltamento di fronte è ancora Belotti a tentare la conclusione senza impensierire Maignan: il capitano del Toro lascia il campo per Pellegri per l’ultimo quarto d’ora di match, e proprio l’ex Milan sfiora la rete all ’83 ma Maignan c’è. Krunic al posto di Tonali è la mossa di Pioli per un finale di match teso: al 91’ ci prova anche Messias che riceve una palla all'interno dell'area, ma la conclusione dell'ex Crotone deviata in angolo e la punizione sulla barriera di Theo al 96’ è l’ultima chance dei rossoneri. 0-0 il finale e per il Diavolo al corsa allo scudetto si fa ora complicata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?