Ibrahimovic
Ibrahimovic

Milano, 22 novembre 2020 – Il Milan espugna il San Paolo di Napoli battendo la squadra di Gattuso 3-1.

MILAN (4-2-3-1)

Donnarumma 6,5 Super parata su Mertens nel primo tempo, il palo lo salva su Di Lorenzo, serata impegnativa per lui: non può fare nulla sul 2-1 del belga. Esce male al 77’ ma si riscatta con altri due interventi decisivi.

Calabria 6,5 Prova attenta, segue e vede i movimenti di Rebic e non disdegna sortite offensive. Cerca le verticalizzazioni giuste per servire Calhanoglu.

Kjaer 6,5 Chiusure provvidenziali su Politano, manda alle stelle il gol del possibile vantaggio. Recupera dal possibile guaio all’adduttore reggendo molto bene tutta la partita. Carattere.

Romagnoli 6 Politano lo batte in velocità, rischia qualcosa, a volte sembra il meno sicuro del reparto che comanda. S’immola per disinnescare le velleità dei casalinghi.

Theo Hernandez 7 Disegna un pallone perfetto per la testa di Ibra in occasione del vantaggio rossonero. Lozano non usa il fioretto con lui, tartassato da Bakayoko che si becca il secondo giallo per fallo su di lui. Prestazione di carattere e concreta.

Bennacer 6,5 Mastino a centrocampo dove contiene le folate casalinghe, piede caldo ma la mira non è fortunata: come sempre esalta e viene a sua volta ispirato dal compagno di reparto Kessie, una coppia che dà garanzia. All’occorrenza si sacrifica anche in difesa.

Kessie 6,5 Sfida tra giganti con l’ex compagno Bakayoko vinta dal rossonero. Ripartenze rocciose e ficcanti, bada al sodo come sempre. Finisce stremato

Saelemaekers 6 Un tiro di sinistro nel primo tempo ma tanto lavoro oscuro: non è la sua miglior partita ma nel complesso non demerita.

72’ Castillejo 6 Va a sostituire il compagno poco coinvolto nella manovra ospite ma non riesce a costruire azioni pericolose.

Calhanoglu 6,5 Appostato, non perde un pallone ed è pronto a servire sempre il compagno meglio posizionato. Calci d’angolo calibrati e prova generosa anche in difesa quando deve fermare i rapidi contropiede del Napoli.

86’ Krunic sv

Rebic 6,5 Primo tempo piuttosto anonimo, Manolas lo anticipa spesso e volentieri, nella ripresa regala a Ibra l’assist perfetto per il 2-0 con un cross sul secondo palo calibrato. Dosa le forze e sfrutta ogni fazzoletto di campo a disposizione.

72’ Hauge 7 Cerca di sfruttare palloni invitanti per impensierire Meret, lascia generosamente un gol fatto servendo Colombo ma il tris alla fine lo cala lui.

Ibrahimovic 8 Ci mette solo venti minuti per lasciare il segno con un grandissimo gol di testa su pennellata di Hernandez. Replica a inizio ripresa raccogliendo il suggerimento di Rebic e infilando di ginocchio Meret. Solita prestazione da leader indiscusso. Costretto a uscire per un dolore all’adduttore.

78’ Colombo 6 Scampolo di gara per il giovane 2002 che scende in campo con personalità, ha la palla buona per il tris ma la spreca tirando addosso a Meret.

All. Bonera 7 Per essere l’esordio assoluto da allenatore se la cava egregiamente aiutato dal bomber svedese che risolve il match. Il risultato è specchio del suo lavoro fatto in settimana e dimostra che la squadra lo ha seguito perfettamente.

Voto squadra 7

A disposizione: A. Donnarumma, Tatarusanu, Conti, Dalot, Duarte, Gabbia, Díaz, Tonali.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret 5,5, Di Lorenzo 5, Manolas 5,5, Koulibaly 5, Mario Rui 5,5, Ruiz 5,5 (89’ Elmas sv), Bakayoko 4,5, Politano 6,5 (68’ Petagna 6), Lozano 5,5 (55’ Zielinski 6), Insigne 5,5, Mertens 6,5. A disposizione: Ospina, Contini, Ghoulam, Malcuit, Maksimovic, Demme, Lobotka, Llorente. All. Gattuso 5.