Castillejo in gol contro il Lille (Ansa)
Castillejo in gol contro il Lille (Ansa)

Milano, 26 novembre 2020 – Bonera l’ha detto: "Niente calcoli, vogliamo imporci" e così il Diavolo fa visita al Lilla carico più che mai e voglioso di riscattare il sonoro ko della gara di andata quando i francesi si sono imposti per 0-3 grazie ad una tripletta del fantasista turco Yusuf Yazici, obiettivo di mercato proprio del Milan.

Obiettivo raggiunto parzialmente perché i rossoneri non vanno oltre l’1-1 dopo l’iniziale vantaggio di Castillejo. Sulla panchina ospite, dunque, tocca ancora all’ex difensore guidare la squadra a causa della positività al Covid-19 di Pioli e Murelli. I rossoneri sono costretti a rinunciare al leader Zlatan Ibrahimovic, infortunatosi nell'ultima partita di campionato contro il Napoli e al posto dello svedese l’attacco è tutto sulle spalle Rebic, supportato dal norvegese Hauge, in gol al San Paolo, oltre che da Calhanoglu e Castillejo. Per quanto riguarda i padroni di casa Gaultier punta ancora su Yazici.

Poche chance

Dopo appena dieci minuti di gioco il Milan si fa già vedere un cross dalla sinistra di Theo per Rebic che però non impatta bene ma un minuto dopo Tonali si fa soffiare il pallone da Yazici che, con Donnarumma fuori dai pali, calcia però fuori. Poche emozioni e tanto studio in campo fino al 24’ quando Calhanoglu lancia Hauge, che entra in area, ma non serve Rebic al centro e perde un'occasione d'oro per portare il Milan in vantaggio. I casalinghi si fanno vedere alla mezzora abbondante con Araujo il cui tiro dal limite viene alzato sopra la traversa dal portiere ’99 rossonero senza problemi e allo scadere ancora con il brasiliano che al 42’ costringe Donnarumma a deviare in angolo il suo tiro insidioso. Primo tempo che finisce in perfetto equilibrio con poche reali occasioni da gol per entrambe le squadre.

Voglia di riscatto

Nella ripresa il Milan cambia ritmo e personalità e dopo appena 4 minuti arriva un gran lancio di Tonali per Rebic che si invola verso la porta e mette in mezzo per Castillejo che segna il vantaggio ospite. Poco dopo Hauge recupera un pallone sulla trequarti e serve Calhanoglu ma il suo cross è imperfetto e si trasforma in un tiro sul fondo. Al 60’ Bonera punta su Colombo al posto di Rebic e su Diaz a sostituire Calhanoglu per massimizzare le forze a disposizione in vista del campionato: cinque minuti dopo è però il Lilla a trovare il pareggio con Bamba, bravo a sfruttare una rimessa laterale e a trafiggere Donnarumma. Bonera lancia in mischia anche Krunic per Hauge per provare a smuovere lo score sul tabellino ma la situazione non cambia, le incursioni rossonere vengono spente dall’attenta retroguardia del Lilla e nemmeno i 5 minuti di recupero bastano per cambiare il risultato che resta inchiodato sull’1-1. Un punto che alla fine dei conti va bene sia al Milan che ai casalinghi che restano in vetta al girone.