Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Salone del Mobile, la scommessa: nuovi mercati oltre all’area russa

Torna la grande manifestazione in presenza. Mancheranno anche i cinesi. "Ma la leadership è nostra"

stefania consenti
Economia
Claudio Feltrin, presidente di FerdeLegno, impegnato nella nuova edizione del Salone del Mobile
Claudio Feltrin, presidente di FerdeLegno, impegnato nel Salone del Mobile

Milano -  Dal caro energia alla guerra, nubi nere si addensano sulla ripresa nel 2022 ma "le nostre imprese sono sane e il Salone del Mobile è l’occasione per riaffermare leadership e aprirsi a nuovi mercati". A dirlo è stato Claudio Feltrin, presidente di FederLegno, nel corso della presentazione della sessantesima edizione del Salone del Mobile.Milano che si terrà negli spazi di RhoFiera dal 7 al 12 giugno. Finalmente in presenza anche se naturalmente, si perdoni il gioco di parole, si noterà l’assenza dei russi oltre che dei cinesi, che però era già stata messa in conto. E su quanto peseranno le sanzioni imposte alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina, il presidente del Federlegno risponde: "Dati alla mano, la Russia pesa come export per noi italiani circa l’1% però facendo una stima reale, si parla del 2-3%. Questa influenza si rifletterà negativamente su chi è specializzato nel settore. Per quanto riguarda l’import delle materie prime dalla Russia colpisce tutto il mercato.

Ad esempio , per la betulla la Russia è il principale produttore mondiale, copre 80% del fabbisogno e l’ha bloccata. Non si può più acquistare. Nell’arco di qualche mese, se non si risolverà il conflitto, questo potrà avere dei risvolti trasversali, non solo sul nostro comparto ma su tutti gli altri". Segni di ripresa c’erano stati. I dati preconsuntivi elaborati dal loro Centro Studi rilevano un andamento particolarmente positivo per il Macro sistema arredamento e illuminazione, che chiude il 2021 con un +11% rispetto al 2019, per un valore complessivo di fatturato pari a oltre 26 miliardi di euro. Ma si vuole pensare positivo. Afferma Enrico Pazzali presidente di Fondazione Fiera: "Non possiamo non tenere conto di quanto sta accadendo a livello geo-politico ma sono sicuro che riusciremo tutti insieme a organizzare una manifestazione attrattiva per tutto il settore". Questa edizione segna il ritorno del Salone al format integrale, con duemila espositori, un banco di prova importante per le aziende italiane. Un’edizione completa delle biennali di EuroCucina e Bagno. Oltre 600 i creativi under 30 protagonisti del SaloneSatellite che ha per tema “Progettare il nostro domani“.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?