ROBERTA RAMPINI
Cultura e Spettacoli

Torna il Festival di Villa Arconati: svelati i nomi della 36esima edizione

Nove appuntamenti dal 26 giugno al 12 luglio nello scenario della piccola Versailles di Bollate

Tutto pronto per il Festival di Villa Arconati

Tutto pronto per il Festival di Villa Arconati

Bollate (Milano) – Non c'è bisogno di essere dei grandi appassionati di musica per riconoscere che, anche quest'anno, il festival di Villa Arconati resta fedele alla sua 'anima'. Nove appuntamenti, dal 26 giugno al 12 luglio, in una straordinaria contaminazione e alternanza di generi musicali. Svelati i nomi della 36esima edizione del festival nato in provincia ma che negli anni ha saputo imporsi nel panorama nazionale e oggi è uno dei più longevi.

Sul palcoscenico che verrà allestito nella piccola Versailles alle porte di Milano, tra la facciata sud della Villa e i giardini alla francese, il festival promette anche quest'anno grandi emozioni.

Il primo appuntamento 26 giugno vedrà sul palco il trasformista, attore e illusionista Arturo Brachetti, che proporrà il suo ultimo spettacolo, "Arturo racconta Brachetti". L'uomo dai mille volti, che in un battito di ciglia (o forse due) è capace di trasformarsi in mille personaggi, si racconta in una serata speciale fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici. Il secondo appuntamento sarà un concerto di arpa all’alba, il 30 giugno alle 6 del mattino con Cecilia, arpista, cantante e cantautrice. Gradito ritorno, l'1 luglio per cantautore polistrumentista Vinicio Capossela, che proprio a Bollate aprirà il suo tour italiano con "Altri tasti", una serie di concerti speciali con formazioni e repertori differenti.

Quarto appuntamento il 2 luglio con Mauro Pagani, che 40 anni fa scrisse con de Andrè l’album "Creuza de ma". Pagani con sei musicisti riproporrà in concerto proprio i brani di quell’album, accompagnati da brani del suo repertorio frutto di oltre cinquanta anni di carriera. Domenica 7 luglio alle 20 Massimiliano Finazzer  con "Vissi d’arte, vissi d’amore", omaggio a Giacomo Puccini in occasione del centenario, con il coro degli amici del loggione della Scala diretto da Filippo Dadone e con la soprano Hiroko Morita.

L'8 luglio a Castellazzo arriva Jack Savoretti, cantautore italo inglese dalla voce ruvida, appassionata e struggente che ammalia e rapisce. Altro ritorno quello del cantastorie napoletano Edoardo Bennato che il 10 luglio proporrà un concerto con i suoi brani più celebri e una selezione di nuove canzoni tratte dall’ultimo album "Non c'è". L'11 luglio Teresa Salguero, una delle più grandi artiste della musica portoghese, leader dei Madredeus, sarà la protagonista di uno spettacolo che celebra la vita, dedicato alla musica, con arrangiamenti inediti di brani che marcano la sua carriera e la proiettano verso il futuro. Infine la 36esima edizione del festival si chiuderà il 12 luglio con un monologo sonorizzato di Mario Calabresi, giornalista e grande appassionato di fotografia, che racconterà le esperienze e le emozioni provate da coloro che hanno fermato su pellicola un pezzo di storia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro