Kanye West in concerto al Forum di Assago a Milano: date e biglietti per febbraio 2024

Il contestatissimo rapper americano ha annunciato due date a sorpresa in Italia per lanciare “Vultures 1”, il suo ultimo disco realizzato con la cantante Ty Dolla Sign

Kanye West in concerto nel 2023

Kanye West in concerto nel 2023

Alla fine era vero. Dopo voci, smentite e ipotesi è arrivata la conferma: Kayne West farà un concerto al Forum di Assago a Milano, il 22 febbraio 2024. Per la verità, non sarà un concerto in senso tradizionale, ma una live session in cui l’artista farà ascoltare i prossimi capitoli di “Vultures 1”, il suo ultimo album – peraltro recensito malissimo – realizzato in collaborazione con il cantante Ty Dolla Sign.

Due giorni dopo la data milanese, il 24 febbraio, il rapper americano si esibirà anche all’Unipol Arena di Bologna. I biglietti per entrambi i concerti saranno messi in vendita a partire dalle 15.00 di oggi 16 febbraio solo su Ticketone e ci si aspetta un vero e proprio “assalto” all’acquisto.

Kayne West e la Curva Nord

Nell’album Vulture 1, per altro, West ha scelto un “ospite” legato al mondo del calcio milanese. Non si tratta di un calciatore – nonostante siano parecchi i giocatori che si dilettano in rime e beat, per esempio il milanista Rafa Leao o il portiere del Napoli Pier Luigi Gollini – ma di un gruppo di tifosi.

In due brani del disco vengono campionati i cori della Curva Nord, il settore dove si riuniscono i supporter più caldi dell’Inter, la squadra attualmente in testa al campionato di serie A. Gli ultras nerazzurri, infatti, sono citati nei credit, in “Carnival” (che inizialmente aveva l’evocativo titolo “Hoolygans”) e in “Stars”, insieme al cantautore veronese Federico Secondomè e all’altro cantante Zlyah.

Critiche a West e Vultures 1

Negli ultimi anni, Kanye West è stato oggetto di critiche per alcune dichiarazioni pubbliche antisemite, sessiste, razziste, antiscientifiche e complottiste. Questo ha suscitato forte disapprovazione da parte di molte personalità pubbliche, inclusi fan e altri artisti, che hanno condannato tali affermazioni come irresponsabili e dannose.

Nel dicembre del 2022, in particolare, negò il Genocidio degli ebrei durante la Seconda guerra mondiale e disse che amava “un sacco di cose” di Adolf Hitler, identificandosi poi pubblicamente come “nazista”.

Questi aspetti della sua personalità sono sempre più presenta anche nella sua produzione musicale, che sempre più critici hanno definito scadente, poco originale e generalmente debole. Uno dei più conosciuti critici di rap americani, Anthony Fantano, ha definito l’album Vultures 1 “spazzatura non recensibile”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro