Alla Pinacoteca di Brera inizia l’era Angelo Crespi: “Nominato direttore, sono onorato”

Il presidente del Maga di Gallarate scelto dal ministro Sangiuliano. Prende il testimone, dopo otto anni, dall’architetto e museologo James Bradburne

Brera e il nuovo direttore, Angelo Crespi

Brera e il nuovo direttore, Angelo Crespi

Milano – “Sono sorpreso anch’io, ho appreso da poco della mia nomina come direttore della Pinacoteca di Brera". Angelo Crespi non nasconde lo stupore. Anche se si dice "onorato". Ieri è arrivata la nota con la quale il Ministero rendeva pubbliche le nomine.

Crespi, nato a Busto Arsizio nel 1968, è attualmente il presidente del museo di arte moderna e contemporanea MAGA di Gallarate ed è consigliere di amministrazione della Fondazione ADI-collezione Compasso d’oro. Precedentemente è stato presidente di Palazzo Te a Mantova, consigliere di amministrazione del Piccolo Teatro di Milano, della Fondazione Triennale di Milano e della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano.

Ex direttore del settimanale di cultura “Il Domenicale” del Sole 24 Ore, autore del libro “Nostalgia della bellezza. Perché l’arte contemporanea ama il brutto e il mercato ci specula sopra” (Giubilei Regnani editore, 2021) ed ex consigliere del ministro Sandro Bondi, è stato indicato dal ministro Gennaro Sangiuliano nell’ambito della terna proposta dalla Commissione giudicatrice (che comprendeva anche Beatrice Bentivoglio-Ravasio e Simone Verde, che va agli Uffizi) al termine dell’esito della selezione pubblica internazionale per il conferimento dell’incarico di direttore dei musei italiani di prima e di seconda fascia.

Una nomina dal sapore anche "politico" e sulla quale non arriva nessun commento da Brera. Resta da capire quali saranno i tempi dell’insediamento e poi, naturalmente, la linea che sarà data dal nuovo direttore. Gli otto anni di direzione di James Bradburne, architetto, museologo, hanno riportato il museo "al centro della città", grazie al profondo restyling delle sale e agli innumerevoli progetti che hanno richiamato un pubblico di famiglie. Di sicuro sotto la direzione Crespi si porterà a termine il progetto della Grande Brera la cui apertura è stata annunciata dal ministro Sangiuliano a dicembre 2024. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro